INSULTI E SPINTONI A POLIZIOTTO E CAPOTRENO: “BECCATO” DUE MESI DOPO IN VIA MEDAIL

Due mesi fa, sul treno da Bussoleno a Bardonecchia, aveva preso a spintoni e insulti un poliziotto e il controllore del treno, perchè non aveva il biglietto. Ieri è stato arrestato proprio dagli agenti della Polizia, mentre passeggiava indisturbato in Via Medail. Si tratta di un albanese di 21 anni, H.A., che dopo essere stato riconosciuto proprio dal poliziotto con cui aveva avuto la collutazione in treno, è stato denunciato con l’accusa di violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. La vicenda era avvenuta a fine dello scorso anno, nel mese di novembre: il controllore aveva chiesto il biglietto al ragazzo, che ne era sprovvisto. Così era iniziata la discussione, il giovane aveva iniziato a insultare e minacciare il ferroviere, che allora era andato a chiedere aiuto ad un poliziotto in borghese che era sul convoglio. Alla richiesta di presentare i documenti, il 21enne aveva iniziato a infuriarsi, prendendo a spintoni il poliziotto e il capotreno, minacciandoli più volte. Aveva poi approfittato della fermata del treno a Chiomonte, per scendere al volo e scappare. Pensava di averla fatta franca, ma per un segno del destino, lo stesso poliziotto ieri era in servizio di pattugliamento insieme ad un collega lungo via Medail, a Bardonecchia. Qui ha riconosciuto il ragazzo, quindi l’hanno fermato e portato in commissariato. Qui è stato perquisito, e nel taschino aveva anche 35 grammi di marjiuana.


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione