A TORINO LA PROIEZIONE DEL FILM DEDICATO A GIOIA E GINEVRA

TORINO / CONDOVE – “Più mi alleno, più mi diverto…. Più mi diverto, più mi alleno”. Era questo il motto della piccola Gioia Casciani, 9 anni e di Villarbasse, morta per un incidente stradale, nell’ottobre scorso, insieme all’amata cuginetta Ginevra Barra Bajetto (17 anni, di Condove).

Martedì 2 ottobre, alle 21, sarà proiettato al cinema Lux (presso la Galleria San Federico) di Torino il cortometraggio dedicato alla bimba e a sua cugina. Il film racconta la giornata tipo delle due ragazze, tra scuola, allenamenti, famiglia e amici.

Si intitola “Gioia, l’angelo del ghiaccio” e racconta la storia vera delle due cuginette, Gioia e Ginevra, promesse del pattinaggio artistico su ghiaccio. Questo cortometraggio nasce con lo scopo di trasmettere il valore dello sport: un progetto subito sposato dal presidente del Coni Giovanni Malagó, profondamente colpito da questa vicenda che, lo scorso ottobre, commosse tutta l’Italia. “Gioia l’angelo del ghiaccio” non vuole mettere in risalto solo il lato sportivo delle due pattinatrici, ma soprattutto il suo modo di affrontare la vita di tutti i giorni con umiltà ed entusiasmo.

Questo progetto cinematografico ha ottenuto l’appoggio dal presidente del Coni Giovanni Malagò. L’ingresso alla serata è gratuito, ma chi vorrà partecipare alla prima del film a Torino dovrà prenotare obbligatoriamente entro il 19 settembre, tramite messaggio Whatsapp, al numero 335/7073226. Dopo la proiezione, la pasticceria Dezzutto offrirà un rinfresco.

 

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione