ACCIAIERIE BELTRAME “SALVE” PER UN ANNO, MA A LAVORARE CI ANDRANNO SOLO 70 OPERAI

Le Acciaierie Beltrame di San Didero sono salve ancora per un anno, grazie alla cassa integrazione straordinaria. Ma a lavorare in fabbrica ci andranno solo 70 operai, esclusivamente nel settore laminatoi, mentre le acciaierie saranno chiuse definitivamente e gli altri 240 dipendenti rimarranno a casa, cassaintegrati. É questo il risultato della riunione tenutasi a mezzogiorno in Regione. Scongiurata dunque la chiusura totale ad aprile, grazie al lavoro di sindacati e Regione, che hanno convinto la proprietà vicentina a richiedere la cassa e proporre un piano annuale per garantire ancora un anno di stipendio a tutti i 310 lavoratori. “Abbiamo raggiunto un risultato importante – spiega Edi Lazzi, sindacalista Fiom – considerato che la proprietà avrebbe voluto chiudere tutto già ad aprile. Li abbiamo convinti a presentare un piano valido ancora per 12 mesi, garantendo la cassa integrazione a tutti i lavoratori, e scongiurando i licenziamenti almeno per un anno”. Ma non solo: “L’altra buona notizia é che la proprietà ha anche garantito i soldi, perché le banche sosterranno il piano – aggiunge Lazzi – questo significa che i lavoratori avranno un minimo di certezze nel ricevere i compensi”.

20140211-225601.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione