AD AVIGLIANA E RIVOLI LA RASSEGNA “SCENE”

di THOMAS ZANOTTI
AVIGLIANA / RIVOLI / TORINO – Nella tarda mattinata di martedì 5 novembre si è svolta presso l’Off Topic di via Giorgio Pallavicino a Torino la presentazione ufficiale di “Scene”. Si tratta di una nuova stagione culturale dove saranno presenti numerosi concerti, spettacoli multidisciplinari e teatrali. Questo progetto è nato con l’avvio del rapporto di partnership tra il Teatro Fassino di Avigliana e l’associazione Revejo con l’Istituto musicale Città di Rivoli G.Balmas/Rivolimusica e il Comune di Avigliana.
Erano presenti durante la conferenza di presentazione del progetto Arianna Spigolon (Compagnia di Sanpaolo), Marco Chiriotti (Regione Piemonte), Laura Adduce (Vicesindaco di Rivoli), Andrea Archinà (Sindaco di Avigliana), Andrea Maggiora (Direttore Artistico Rivolimusica) ed infine Alberto Milesi (Direttore Artistico Teatro Fassino di Avigliana).
Apriranno il cartellone sabato 9 novembre due grandi nomi ossia Laura Morante al Teatro Fassino di Avigliana alle ore 21 che presenterà alla platea lo spettacolo dal titolo “I brividi immorali” e il 17 sarà la volta di Richard Galliano con il suo “Concertt d’accordeon” presso l’ex Circolo della Musica ex Maison Musique di Rivoli.
E poi altri appuntamenti con le presenze del pianista Gabriele Carcano, Valentina Valente assieme ad Enrico Pace, Alberto Rasi e Lorenzo Bassotto nella rassegna dedicata ai concerti classici mentre il trio Peppe Servillo Xavier Girotto e Natalio Mangalavite, Parientes e la Banda Osiris sugli spettacoli di varie compagnie e formazioni musicali. Inoltre ad Avigliana sarà presente Michela Murgia, il musicteller di grande successo Federico Sacchi, Gaetano Colella e per concludere il popolare attore Tullio Solenghi che si esibirà con sue versioni del “Decamerone” scritto da Giovanni Boccaccio.
“Scene” terminerà il 27 giugno 2020 e saranno quasi otto mesi di appuntamenti e programmazione all’insegna della sperimentazione e della trasversalitá senza limitazioni di genere oppure linguaggi artistici, per un’offerta culturale a tutto tondo che si sintonizzi direttamente con il territorio. Il programma prevede spettacoli teatrali, multidisciplinari, concerti, spettacoli per le famiglie e per le scuole, proiezioni e poi ancora incontri collaterali e infine programmi di formazione del pubblico.
Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione