AVIGLIANA, CONFRONTO SUL TURISMO OUTDOOR TRA ITALIA E FRANCIA

dall’UFFICIO STAMPA VISITPIEMONTE

AVIGLIANA – Parte dalla Valle di Susa martedì 18 giugno e proseguirà nel Canavese (21 giugno), nelle Langhe (2 luglio) e a Cuneo (4 luglio) il tour piemontese di presentazione delle azioni del PITEM MITO. Il Piano integrato di sviluppo del turismo Outdoor nell’ambito del programma europeo di cooperazione transfrontaliera Francia-Italia Alcotra 2014–2020 rappresenta un’importante sfida che coinvolge dieci partner, cinque regioni e quattro dipartimenti su 50.ooo chilometri quadrati di territorio, con quattro progetti singoli per un investimento di 7.856.470 euro.

Cime maestose, laghi incontaminati, morbide colline, paesaggi e percorsi mozzafiato: dal Monte Bianco alla Costa Azzurra, dall’Italia alla Francia e attraverso le valli del Torinese, di Pinerolo e del Cuneese, e le colline di Monferrato, Langhe e Roero, il palcoscenico di ambienti e contesti differenti del PITEM MITO si avvale di scenari unici per lo sviluppo di un turismo Outdoor fatto di escursioni a piedi e in bicicletta e di un approccio “esperienziale” alla natura.

Sono molti e importanti i partner principali di questa cooperazione internazionale che si propone la creazione di un comune mercato turistico: la Regione Piemonte, capofila e promotrice del piano, il Département des Hautes-Alpes, la Région Provence-Alpes-Côte d’Azur, il Consiglio Dipartimentale delle Alpi di Alta Provenza, Auvergne-Rhône-Alpes Tourisme, DMO Piemonte S.C.R.L, il Consiglio Dipartimentale delle Alpi Marittime, la Regione Liguria, la Regione Autonoma della Valle d’Aosta e il Conseil Departemental de Savoie.

L’obiettivo di creare una strategia turistica senza confini si affianca ad un progetto incentrato sulla sostenibilità ambientale della fruizione dei territori, da realizzarsi attraverso un modello condiviso di governance, il coinvolgimento degli attori locali attraverso scambi di buone pratiche, valorizzazione e sviluppo delle competenze degli operatori e lavorando, laddove necessario, sul miglioramento del sistema dell’accoglienza e sulla creazione di servizi: un processo che consentirà di sviluppare, promuovere e vendere esperienze turistiche Outdoor integrate e rafforzate dalle risorse paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche; infine saranno fondamentali l’utilizzo di tecnologie e strumenti innovativi, insieme alla professionalità di intermediari commerciali e tour operator specializzati.

Sono quattro i progetti principali del PITEM MITO:

OUTDOOR DATA: dedicato all’informazione e alla comunicazione Outdoor per qualificare il prodotto turistico, migliorare le infrastrutture, sperimentare soluzioni di fruizione ecosostenibili e soprattutto differenziare l’offerta turistica in ottica trasversale, per rendere il territorio attrattivo tutto l’anno e non solo stagionalmente.

OFFERTA INTEGRATA OUTDOOR- QUALITÀ: mirato a strutturare e migliorare l’attuale offerta turistica Outdoor transfrontaliera per creare sinergie efficaci con le altre risorse turistiche del territorio, tra cui quelle ambientali ed enogastronomiche. Elemento comune che dovrà unire le diverse anime dell’offerta sarà la qualità dei servizi e delle risorse umane coinvolte.

PERCORSI OUTDOOR TRANSFRONTALIERI: per potenziare la rete degli itinerari ciclabili e a piedi a livello transfrontaliero, partendo dall’analisi delle criticità e proseguendo con il miglioramento delle infrastrutture e delle attrezzature. In continuità con il progetto OUTDOOR DATA, l’obiettivo è quello di creare un percorso transfrontaliero che rappresenti un corridoio fluido verso il quale far convergere le principali filiere dell’Outdoor: piste ciclabili, mountain bike, itinerari pedestri, per creare una serie di collegamenti e raccordi con i percorsi già esistenti (Via Francigena, Eurovelo8, Routes du Sel, La Routo, GR5, Via Alpina, Via dei Pellegrini).

ESPERIENZE OUTDOOR: con l’obiettivo di intervenire sulla comunicazione del territorio attraverso eventi e creazioni di “siti ambasciatori” di zona, e dall’altro intende capitalizzare le esperienze acquisite, allo scopo di assicurare delle efficaci attività di diffusione e trasferimento.

Completano la panoramica del piano integrato tematico, alcuni progetti “faro” come l’allestimento di una Maison dell’Outdoor, punto di informazione turistica presso la Maison dei Giochi Olimpici ad Albertville e il Festival dell’Outdoor, evento internazionale che si svolgerà su tutto il territorio delle Alpi Marittime francesi, con l’allestimento di un villaggio Outdoor a Cannes del 2020 e in Piemonte nel 2021: quattro giorni di iniziative on cui verrà offerta al pubblico la possibilità di testare sul campo alcune attività sportive tra cui una serie di esperienze outdoor.

ALCOTRA (Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera), è uno dei programmi europei di cooperazione transfrontaliera, copre il territorio alpino tra la Francia e l’Italia e contribuisce alla strategia Europa 2020 per una crescita “intelligente, sostenibile e inclusiva”; coinvolgendo occupazione, ricerca e innovazione, educazione, inclusione sociale e riduzione della povertà, cambiamento climatico e energia. Il programma è finanziato dai fondi FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale). L’autorità di gestione è la Regione Auvergne Rhône-Alpes, il segretariato congiunto ha sede a Torino. ALCOTRA fa parte del programma di Cooperazione Territoriale Europea, noto come INTERREG, che mira a promuovere la creazione di un mercato unico attraverso azioni di cooperazione destinate a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle diverse regioni europee.

L’acronimo PITEM M.I.T.O significa Piano Integrato Tematico Modelli Integrati per il Turismo Outdoor. I Piani Integrati Tematici hanno come obiettivo principale la standardizzazione degli approcci e la condivisione degli strumenti decisionali e programmatori di un determinato settore di intervento. Le azioni dovranno garantire ricadute sul lungo periodo. Sono monotematici: cioè, i progetti singoli che li compongono fanno riferimento ad una tematica e ad un solo obiettivo specifico del programma.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione