AVIGLIANA, UN SUCCESSO L’INCONTRO DEI GEOMETRI DI VALSUSA E VALSANGONE

di IVO BLANDINO

AVIGLIANA -Giovedì 5 luglio si è svolta presso il Green Village Club di Avigliana la riunione di zona di Valle Susa e Sangone del Collegio dei geometri.

La giornata è iniziata alle ore 10, con la visita guidata (presenti alcuni geometri) alla Precettoria della prestigiosa abbazia del XII secolo di Sant’Antonio di Ranverso a Buttigliera Alta, cicerone del percorso il sindaco di Avigliana, Andrea Archinà, che è vicecapo della delegazione FAI Valle di Susa, ha spiegato molto dettagliatamente la storia del complesso abbaziale. Al termine della visita il gruppo si è recato presso il Green Village di Avigliana, per l’incontro annuale dei geometri professionisti iscritti all’ordine del collegio di Torino e provincia, di cui ne fanno parte 3500 iscritti e 300 praticanti. Un punto focale della riunione è stato il confronto professionale, sull’evoluzione del mercato per dare voce alle aspettative e alle esperienze di più generazioni di geometri che si misurano ogni giorno con il mercato del lavoro.

Professionisti capaci di fornire risposte diverse perchè provenienti da diverse prospettive generazionali, ma tutte ugualmente in grado di aiutare la categoria ad orientarsi nella complessità.

Dopo la prima parte, è iniziata la tavola rotonda, moderata dal giornalista di ValsusaOggi. L’avvocato valsusino Laura Cavallo ha fatto un intervento ricco di contenuti, affrontando vari temi collegati alla professione dal punto di vista giuridico.

Tra i relatori c’erano anche Ilario Tesio, presidente del Collegio geometri di Torino, Andrea Archinà sindaco di Avigliana, Carlo Dalmasso (figura storica dei geometri della valle), il giovane geometra Alessio Goffi Giuglard, la priora Pamela Vallelonga (organizzatrice della manifestazione) e Gianluca Pautasso, vicepresidente del Collegio. Sono state rivolte alcune domande tra cui: chi è il geometra oggi, come è cambiata la professione negli ultimi anni, scenari di mercato, ecc.

Prontamente i relatori hanno saputo fornire spiegazioni corrette, soprattutto per illustrare la figura del geometra che non si occupa solo di costruzioni di case, ma di progettazioni, patrimoni da difendere, fiscalità e diritti di successione, corsi formativi. Dopo di lui le domande sono state rivolte al sindaco Archinà sulla sua esperienza di governo del territorio e come la professionalità del geometra sia un riferimento per le problematiche urbane, sociali ed immobiliari. Carlo Dalmasso ha raccontato, anche in modo goliardico, la lunga  esperienza lavorativa negli anni. Infine è stato intervistato il più giovane dei geometri (di soli 23 anni e figlio d’arte) Alessio Goffi che ha raccontato il motivo per cui ha scelto di studiare e diventare geometra e come si è inserito nel mercato.

Tra le varie questioni sollevate nel corso della riunione, sono stati affrontati temi di grande attualità che hanno coinvolto il nostro territorio in questo ultimo periodo, mettendo a grave rischio la tutela dell’ambiente e come il geometra sappia affrontare la situazione dal suo punto di vista competente e  professionale. Dopo queste ore di confonto professionale e culturale, i partecipanti hanno condiviso una parte ludica e la riunione annuale dei geometri si è conclusa nel primo pomeriggio.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione