BARDONECCHIA, IL VILLAGGIO OLIMPICO DENUNCIA ALLA PROCURA IL CONSORZIO TURISTICO: ECCO LA LETTERA DELLA COOPERATIVA DOC E LA REPLICA DEL SINDACO

Una vera e propria tempesta, con tanto di denuncia in Procura, sta per colpire il settore turistico di Bardonecchia. Dopo gli scontri e le polemiche “politiche” in atto dal 2011 in poi, a seguito delle elezioni a sindaco di Borgis, tra vari “poteri” della località (Comune, Colomion, Villaggio Olimpico, Consorzio Turistico) culminate in autunno con lo scoppio del caso Grisa, ora é di nuovo il Villaggio Olimpico a sferrare un attacco diretto al sistema alberghiero.

Sembrava quasi tutto risolto: c’era stata l’elezione di Giorgio Montabone a presidente di Federalberghi, ed alcune riunioni ” concilianti” tra Borgis e il Consorzio, con le dimissioni presentate dal presidente Biagio Massa. La prospettiva era quella di rientrare tutti insieme, uniti, proprio nell’ente turistico fondato nel 2007 dagli hotel di Bardonecchia. Compresa la Colomion, che da tempo aveva deciso di lasciare il Consorzio insieme al Villaggio Olimpico, in polemica proprio con l’ex presidente Biagio Massa, e con la richiesta di poter “contare di più” nell’assetto decisionale. Dopo la “separazione”, la Colomion aveva anche deciso di fare da sé, attivando il servizio di Bardonecchia Incoming e con la prospettiva di fondare un consorzio turistico alternativo. Ma adesso sembrava, appunto, tutto quasi risolto. Era previsto un nuovo assetto societario, affidando maggior peso a Colomion e Villaggio, senza dimenticare che l’ente avrebbe inglobato anche il comitato Bardonecchia Grandi Eventi.

E invece, ecco il fulmine. La cooperativa torinese Doc, che ha in gestione l’ex Colonia Medail dotata di oltre 600 posti letto a rotazione su Bardonecchia, denuncerà in Procura il consiglio di amministrazione del Consorzio Turistico.

Lo ha annunciato pochi giorni fa, senza tanti giri di parole, il presidente della cooperativa, Maria Teresa Rossi, in una lettera inviata al sindaco Borgis e a tutti i consiglieri comunali. Documento su cui i cinque consiglieri di minoranza hanno già presentato una interrogazione. In questa lettera, tra le varie cose, la Rossi critica il Comune per aver assegnato al Consorzio un contributo di 30mila euro

Ecco, in esclusiva, il testo della lettera di Maria Teresa Rossi inviata al Comune:

Buongiorno,

Vi scrivo in quanto rappresentante legale di D.O.C. s.c.s., società di gestione del Villaggio Olimpico di Bardonecchia.

Con molti di voi, in questi due anni e mezzo di nostro lavoro a Bardonecchia, abbiamo avuto occasioni di incontro e confronto. Motivo di questa mia lettera è quello di sincerarmi che il Consiglio Comunale sia al corrente dei gravi abusi che sono stati commessi dagli amministratori del Consorzio Turismo Bardonecchia, che hanno gestito il Consorzio con scopi e finalità incerte.

La vicenda è stata già dibattuta in più sedi, anche istituzionali.

La nostra società è stata socia del Consorzio nell’esercizio 2011-2012, versando regolarmente la quota associativa di Euro 9.000.

A fronte dell’ospitalità resa presso la nostra struttura alberghiera per iniziative del Consorzio nel 2012 non siamo stati saldati per Euro 18.364. Sono trascorsi due anni e il Consorzio ha continuato a lavorare pagando gli alberghi che hanno offerto ospitalità (alberghi, che ricordo, sono gestiti dal presidente del Consorzio e da altri Amministratori).

Nonostante continui solleciti telefonici e scritti le fatture continuano ad essere insolute.

Siamo venuti a conoscenza che la Vs. Amministrazione ha stanziato a favore del CTB un contributo di euro 30.000 di cui 21.000 già erogati.

Come comprenderete siamo seriamente preoccupati di questo aiuto che certamente continuerà ad andare a beneficio di coloro che hanno gestito questo Consorzio con scarsa capacità amministrativa e con poca correttezza nei confronti degli associati e del territorio.

Auspichiamo che l’Amministrazione Comunale, in considerazione delle note vicende e dello stato fallimentare in cui il Consorzio è stato portato dai suoi Amministratori, abbia preventivamente richiesto, a propria tutela e a garanzia dei cittadini, visione dei bilanci e delle scritture contabili che potranno attestare la correttezza dell’operato di chi riceve contributi pubblici.

Da parte nostra, di concerto con il nostro legale, stiamo preparando un esposto alla Procura della Repubblica affinché sia verificata la correttezza di tale gestione, lasciando alla magistratura e alle autorità giudiziarie il compito di accertare eventuali reati.

Cordialmente
Maria Teresa Rossi

Su quanto scritto dal Villaggio Olimpico, il sindaco Borgis replica: “Il Comune di Bardonecchia ha erogato un contributo a sostegno di specifiche iniziative turistiche e promozionali messe in atto dal Consorzio Turistico e condivise dal Comune di Bardonecchia, le quali nulla hanno a che spartire con le spiacevoli querelle fra due soggetti privati. É evidente che dalla mia Amministrazione saranno messe in atto le opportune verifiche e iniziative per dirimere la questione”.

20140210-223851.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione