BORGONE, 50 ANNI DI SACERDOZIO PER DON PIETRO: DOMANI LA FESTA IN PAESE

di IVO BLANDINO

BORGONE – “Tu es Sacerdos et Suscipiant”, queste sono le solenni parole che compongono il famoso canto, scritto dal sacerdote Giuseppe Vesco e che domenica prossima verranno cantate in onore di don Pietro Guiffrey.

Era in fatti l’anno 1967, quando nella cattedrale San Giusto di Susa , veniva ordinato al Ministerio sacerdotale don Pietro Guiffrey.

Sono trascorsi cinquant’anni e don Pietro – tutt’ora parroco di Borgone – è ancora al servizio del Signore e della chiesa.

Per dare lustro a questo suo servizio, la parrocchia di Borgone vuole onorare la sua guida spirituale con una bella festa per il giubileo (50 anni), del servitore di Dio.

Il programma della giornata di domenica 18 giugno inizia alle 10,30 con la santa messa che sarà celebrata dal vescovo di Susa Alfonso Badini Gonfalonieri; animerà la liturgia il coro Ensemble d’Harmonies diretto da Nives Michetti e all’organo Paolo Ainardi.

Al termine della celebrazione, la banda musicale di Borgone, i labari delle associazioni presenti sul territorio, il sindaco e le autorità, processionalmente attraverseranno le vie del paese, per la festa liturgica del Corpus Domini.

La festa per don Pietro proseguirà con un momento conviviale presso la struttura della palestra comunale di Borgone.

In questo modo i parrocchiani, i confratelli, i cittadini, gli amici, desiderano ringraziare il loro parroco, per tutto ciò che ha fatto con pazienza e dedizione.


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione