BUSSOLENO E LE PECORE DA UN MILIONE DI EURO: TANTO PAGA L’EUROPA

Un milione di euro per l’Orrido di Bussoleno, in arrivo dall’Unione Europea e con il cofinanziamento degli enti locali. É questo l’enorme contributo pubblico deliberato dalla Commissione Europea per valorizzare l’oasi xero-termica della Valle di Susa, presso l’Orrido di Foresto e Chianocco, con un apposito progetto che si realizzerà nei prossimi cinque anni. Con questi soldi (500mila li metterà la Ue, gli altri 500mila saranno stanziati dai Comuni, il parco e l’Università in cofinanziamento, utilizzando il personale interno dei loro enti) saranno fatti una serie di interventi sulle praterie con orchidee di proprietà dei Comuni di Bussoleno e Mompantero: aree verdi che rientrano nei Siti di Interesse Comunitario per la loro specificità ambientale, all’interno dell’Orsiera, ora gestiti dall’ente parco Alpi Cozie. L’obiettivo primario di questo “Progetto Life” é monitorare gli effetti del pascolamento su habitat, orchidee e specie rare, “per assicurare il raggiungimento degli obiettivi di conservazione”. Sarà creato un pascolo con l’acquisto di 150 pecore, l’installazione di recinti e altre attività attinenti alla pastorizia. Verranno comprate tutte le attrezzature necessarie al pascolamento, punti acqua e punti sale, e recuperati alcuni sentieri per consentire l’accesso degli animali. Sarà il parco Alpi Cozie a gestire questo pascolo, anche dopo la conclusione del progetto quinquennale. Con quel milione di euro sarà anche risistemata tutta l’area dell’oasi, tagliando alberi e arbusti, perché secondo i promotori del progetto “rappresentano una seria minaccia per le orchidee e la fruibilità del sito”. Dal punto di vista turistico-didattico, verranno anche predisposti dei percorsi per gli studenti, svolte attività educative presso le scuole e realizzato un convegno, oltre a diversi incontri sul territorio. Il parco, i Comuni di Bussoleno e Mompantero, la cooperativa toscana Dream e l’Università di Torino (partner del progetto) presenteranno questo ambizioso progetto venerdì 22 novembre, presso la sala consigliare alle ore 20.30.

20131111-212405.jpg


2 thoughts on “BUSSOLENO E LE PECORE DA UN MILIONE DI EURO: TANTO PAGA L’EUROPA

  1. enrico

    Sembrerà strano che la pensi in questo modo ma finalmente si usufruisce in una maniera utile per il mantenimento del territorio.
    Si apre un bel discorso sulla salvaguardia dell, ambiente e sul ripopolamento della montagna,per una volta si parla a favore della gente delle terre alte.
    Poi se si calcola che il sig.mastrapasqua quei soldi li prende in 1 anno col risultato di mandar in rovina l.inps ben vengano….

    Risposta

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione