CASA ALLAGATA A SANT’ANTONINO, IL COMUNE REPLICA ALLA FAMIGLIA

Sant’Antonino, martedì 6 novembre 2018

dall’UFFICIO STAMPA COMUNE DI SANT’ANTONINO

SANT’ANTONINO – In relazione al disappunto del cittadino santantoninese che lamenta disagi alla propria abitazione a causa dell’allagamento di via Torino chiedendosi perché il Comune non risolve il problema, l’amministrazione ricorda che da tempo sono avviate le procedure che porteranno alla realizzazione, da parte della Smat, della nuova rete fognaria lungo la via che attraversa il paese. Intervento che risolverà il problema degli allagamenti in caso di forti piogge.

A metà ottobre è stata affidata la progettazione preliminare per l’opera che costerà 4,5 milioni di euro. I progettisti hanno 90 giorni di tempo per redigere gli elaborati e all’inizio del prossimo anno li presenteranno all’amministrazione comunale. Considerando la stesura del progetto esecutivo e la gara d’appalto è ragionevole pensare che i lavori possano iniziare nella seconda metà del 2020. Come sa chiunque conosca la pubblica amministrazione, le procedure sono molto complesse, in particolare quelle relative a questo progetto la cui realizzazione coinvolgerà più soggetti.

Quanto alla giornata di ieri, quando le intense precipitazioni hanno provocato l’allagamento di via Torino e problemi in altre zone del paese, gli amministratori comunali, i tecnici e gli operai erano, come in occasioni analoghe, sul territorio a monitorare la situazione.

Share Button

2 thoughts on “CASA ALLAGATA A SANT’ANTONINO, IL COMUNE REPLICA ALLA FAMIGLIA

  1. miletto gualtiero

    Così poco tempo? Spero non crescano ai malcapitati le branchie ai piedi o alle palle.

    Risposta
  2. Bugia Nen

    Beh, da dopo la situazione analoga del 1mo aprile …del 1981, finalmente qualcosa, in futuro si muoverà

    Risposta

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione