CASELETTE, LE PROPOSTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI CASELETTE

CASELETTE – L’intitolazione della sala consiliare a Bruno Caccia e una “Giornata dello sport”. Sono state queste le prime proposte del neo insediato “Consiglio Comunale dei Ragazzi”. Un’iniziativa che dal 2005 ha svolto molto più che un valore simbolico nella comunità.

Un progetto consolidato che và avanti da tre consigliature e con quello di oggi abbiamo già eletto cinque sindaci del Consiglio Comunale dei Ragazzi – ha rimarcato il sindaco Pacifico Banchieri – Importante per l’educazione civica e per questo ringrazio l’Istituto Comprensivo per l’impegno che si intreccia tra Caselette e Valdellatorre. Questo consente a noi di capire meglio quali sono le esigenze dei ragazzi e ai ragazzi di imparare e capire come funzionano le regole di un’amministrazione comunale. E chissà che tra loro un domani non ci siano gli amministratori e il sindaco del futuro“.

Così dopo delle vere e proprie elezioni che si sono svolte all’interno dell’istituto lo scorso 5 dicembre il Consiglio è stato formalmente costituito. Con il sindaco Emanuele Palermo, che dopo la formale promessa ha ricevuto la fascia tricolore e le chiavi della città, la vice sindaca Greta Lanzillotta, la segretaria Anna Peruzzi, gli assessori Francesco Barberis a sicurezza edifici, trasporti e viabilità, Alice Mascaro all’educazione alla legalità e alla cittadinanza, Alessandro Danesi all’assistenza, servizi socio-sanitari e salute pubblica, Alice Zangrossi all’ambiente, ecologia e bilancio, Sara Capogreco all’istruzione, cultura e riscoperta della storia e delle tradizioni di Caselette, Riccardo Bolla allo sport, tempo libero e pari opportunità e Francesco Gallo alla solidarietà ed educazione stradale. I consiglieri di maggioranza: Sophie Di Martino e Vittorio Tadini. E quelli di minoranza: Edoardo Bergamo, Martina Granero e Sara Casu.

Un Consiglio dei Ragazzi che durerà un biennio, fino al 2020 e che il dirigente scolastico reggente dell’Istituto Comprensivo, Giuseppe Panico, ha così commentato: “Grazie ai ragazzi che fanno scuola. Una maniera per fare cittadinanza e Costituzione, una disciplina un po’ bistrattata, per dare a loro una visione diversa di quello che vuol dire governare. Il loro punto di vista è diverso da quello degli adulti e non bisogna sottovalutarlo. Bisogna ascoltarli sempre“.

Presente Valdellatorre, col quale Caselette condivide l’Istituto Comprensivo, con la vice sindaca Laura Testa: “Siate uniti, non esiste maggioranza e minoranza. L’importante è portare avanti delle idee facendo sempre gruppo“.

Poi sono arrivate le prime proposte dei ragazzi: “Per quest’anno avremmo pensato di approfondire l’ambito all’educazione alla salute – ha spiegato il sindaco Emanuele Palermo – soffermandoci sull’importanza della pratica sportiva. Abbiamo in mente diversi progetti che potrebbero coinvolgere vari atleti per raccontare la loro esperienza e il loro stile di vita. Concludendo poi con una vera e propria giornata dello sport“.

E non solo, perchè sul tema della legalità è poi arrivata un’altra importante proprosta: “Che si intreccia con il progetto sulla legalità che da anni ci coinvolge insieme all’associazione calabresi oltre che ai comuni di Alpignano e Caselette – ha concluso il sindaco dei ragazzi – Vorremmo proporre di intitolare e dedicare un luogo significativo del nostro Comune, in questo caso la sala consiliare, ad una figura che ha dedicato la sua vita alla giustizia: il procuratore Bruno Caccia“.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione