CON 6 MILIONI DI EURO É RINATA SANSICARIO, DOPO IL FALLIMENTO HANNO RIAPERTO I PRIMI NEGOZI

di FABIO TANZILLI
Una buona notizia per il turismo dell’alta Val Susa arriva da Sansicario, dove dal weekend dell’8 dicembre ha riaperto il centro commerciale della località. Il tutto grazie alla Cooperativa Nonsoloneve, guidata da Giuseppe Peyron, che insieme ad oltre 600 soci (quasi tutti proprietari di seconde case e villeggianti storici) ha deciso di far rinascere la stazione invernale. Sono stati raccolti oltre 6 milioni di euro, e così nonostante la crisi ed il periodo di recessione, hanno potuto acquistare gli immobili del centro commerciale, che dopo il fallimento della Norman erano in mano alla Monte dei Paschi. Ogni socio ha investito 10.000 euro a testa, raccolti nel giro di un anno, dal 6 ottobre 2011. E senza un euro di soldi pubblici, nè dal Comune, nè dalla Regione. Sabato sono stati inaugurati i primi negozi.
“Il tutto all’insegna della qualità – ha dichiarato il presidente della cooperativa Giuseppe Peyron – in quanto vogliamo che l’immagine di San Sicario sia collegata a servizi di alto livello. Oltre ai negozi già aperti lo scorso anno, al momento hanno aperto una boulangerie, un bar, un negozio sportivo, un noleggio attrezzatura, una boutique di abbigliamento casual. Inoltre lo storico bar “I Pinguini” farà anche da caffetteria, ristorante e minimarket. Resterà aperto tutto l’anno per far trovare sempre un posto di ristoro in maniera di dare stabilità a San Sicario 365 giorni l’anno. Una ripartenza che ha mosso anche il mercato del lavoro con personale del luogo che ha potuto trovare un nuovo impiego qui a Sansicario, nell’ottica propria della Cooperativa di attenzione al territorio”.


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione