DALLA VALSUSA IN CINA PER FORMARE I MAESTRI DI SCI: LA STORIA DI YANNICK E FRANCESCO

Garutti (a sinistra) sulle piste di sci in Cina

SAUZE D’OULX / CESANA – Dalla Val Susa in Cina, per formare i maestri di sci dell’Estremo Oriente. È questa la storia di due giovani dell’alta valle, il 20enne Yannick Garutti di Sauze d’Oulx e Francesco Frattarelli di Cesana. Entrambi maestri di sci della Vialattea, si sono trasferiti in Cina per un importante progetto di scambio e formazione sportiva tra la Sestrieres Spa (attraverso la sua scuola di sci) e il Comitato organizzatore delle prossime olimpiadi di Pechino 2022. Yan e Francesco stanno lavorando a Chongli, nel comprensorio sciistico Galaxy Ski Resort, a 300 km da Pechino.

Yan racconta a ValsusaOggi la loro avventura: “Stiamo formando 65 maestri di sci cinesi, i miei allievi hanno dai 20 ai 32 anni e vivrò qui fino a marzo – spiega il giovane maestro sauzino – la Cina è un posto meraviglioso e mi trattano come un re. Tutto è iniziato alcuni mesi fa. I cinesi sono venuti in Val Susa per conoscere da vicino i luoghi dei Giochi Olimpici di Torino 2006 e hanno chiesto aiuto alla Vialattea per imparare come si organizza un’olimpiade invernale, visto che loro ospiteranno i Giochi nel 2022. In questo primo anno di collaborazione, i cinesi hanno chiesto di formare i maestri di sci di Pechino per migliorare il livello tecnico che viene offerto nelle loro stazioni invernali…e così siamo andati in Cina ad insegnargli cose nuove”. Garutti si è diplomato all’istituto Frejus di Bardonecchia ed era un ottimo allievo, ma il cinese non l’ha mai studiato. Come si trova con la lingua? “Non è facile, ma imparo una parola nuova ogni giorno – risponde – abbiamo con noi degli interpreti che ci assistono e ci accompagnano sulle piste, in modo che gli sciatori capiscano al meglio ogni insegnamento. È davvero un’esperienza meravigliosa”.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione