DALLA VALSUSA IN CINA PER INSEGNARE DANZA ALL’UNIVERSITÀ: LA BELLA STORIA DI GESSICA

Gessica mentre insegna danza alle allieve in Cina

di FABIO TANZILLI

GIAGLIONE / JISHOU (CINA) – Una nuova avventura per la ballerina professionista Gessica Cipriano, ragazza di origini giaglionesi e promotrice di numerose attività artistiche ed educative in Val Susa. Da settembre 2017 è diventata docente di danza classica in Cina, presso l’Università di Jishou in Hunan, regione del sud-ovest.

La Cina è l’ultimo dei viaggi professionali intrapresi dalla Cipriano, a seguito di un invito ufficiale della Jishou University: “Mi hanno chiesto di insegnare agli studenti del primo anno del percorso di laurea in danza del Dipartimento di Musica e Danza – spiega Gessica – l’università accoglie studenti da oltre 20 province e città della Cina, e attualmente conta circa 25.000 studenti e 2000 professori. Inoltre, questa scuola invita personalità della Cina e dell’estero per tenere incontri, conferenze o dei corsi”.

L’Università di Jishou, dove insegna la Cipriano

Gli studenti affidati alla Cipriano studiano per specializzarsi in danza classica cinese e in danze tradizionali cinesi: “Sono aspetti della cultura e della tradizione della Cina che fanno parte della vita quotidiana di tutti – aggiunge la valsusina – la danza classica viene insegnata a questi ragazzi affinché imparino a disciplinare mente e corpo e pongano una forte base per passare successivamente ad approfondire le tecniche performative più tipiche della Cina. I ragazzi studiano danza quotidianamente, oltre ad altre materie teoriche, e hanno la possibilità di esibirsi nel teatro del campus alcune volte all’anno per fare esperienza e poter successivamente competere in concorsi regionali e nazionali”.

Dal 2011 la Cipriano ha fondato e diretto in Valsusa il progetto culturale di “Evoldanza”: un’associazione per la danza, l’arte e il movimento che organizza corsi, laboratori ed attività a Oulx, Chiomonte e Bussoleno. “Ovviamente ho nostalgia dei miei allievi valsusini – spiega –  ma nel contempo sono soddisfatta dei 49 ragazzi cinesi a cui insegno tutte le mattine e che vedo, giorno dopo giorno, realizzarsi come persone e come danzatori”.

Ma tornerà in Val Susa o rimarrà in Cina? “Fortunatamente tra il primo e il secondo semestre potrò approfittare di una breve vacanza per fare visita in Valle e ritrovare i partecipanti ai corsi di Evoldanza – spiega Gessica – attualmente i laboratori sono tenuti dall’insegnante Nathalie Molin con il sostegno organizzativo di Vincenza Pascale”. Il tutto sempre sotto la supervisione di Gessica Cipriano, che si tiene in contatto continuo con i suoi collaboratori grazie ai mezzi informatici e internet.

Come è organizzata la sua attività in Cina? “L’università di Jishou è stata fondata nel 1958 – risponde – si trova nella regione dello Hunan. La città è capitale della prefettura autonoma Xiangxi, territorio ricco di storia e cultura in quanto ospite di due importanti gruppi etnici cinesi: i Miao e i Tuja, che hanno convissuto pacificamente nel corso della storia condividendo la stessa area geografica, ma mantenendo intatte le rispettive tradizioni e usanze”.

“L’università è costituita da due campus – aggiunge la Cipriano – il principale si trova nella città storica di Jishou, il secondo nella pittoresca Zhangjiajie…il cui panorama ricorda gli ambienti naturali e selvaggi del film “Avatar”…e consta di più di venti Dipartimenti, tra cui quello di “Danza e Musica” dove insegno io!”.
L’università ha ottenuto riconoscimenti nazionali e regionali per la sua qualità didattica, premiata per i giornali che stampa e per i risultati raggiunti dagli allievi migliori. “Tra i titoli ricevuti – spiega Gessica – vi sono “Istituzione avanzata per l’educazione in Cina”, “Istituzione di rilievo per l’educazione in Hunan” e “Università verde in Hunan con giardini e viste panoramiche”. Si sono occupati di noi la China Central Television, la Hunan Television e vari giornali a tiratura nazionale”.
Da alcuni anni Gessica viaggia in Italia all’estero per motivi formativi, occasioni che si sono presto rivelate anche come ricche opportunità di crescita artistica e professionale. “Ho potuto presentare alcuni miei lavori in festival internazionali di danza e collaborare con compagnie di danza e teatro nel mondo”.  Tra le varie esperienze, ricorda le collaborazioni con famose realtà nazionali come Accademia dello Spettacolo, Arké, XED, BlucinQue, Cirko Vertigo, e internazionali (Regina Nejman dance company, Laura Cooper and Global Committee, Juan Michael Porter and the moving beauty series, Mogees). Ha fatto da coreografa a spettacoli (“Il Melonauta”) e partecipato a vari festival con propri assoli (al prestigioso “Idaco” di New York City). Inoltre, ha collaborato con eventi di moda e realtà cinematografiche e con artisti indipendenti come designer, attori, cantanti e musicisti.

Esperienze che ha potuto fare grazie alla formazione artistica acquisita nel tempo. Gessica studia danza classica dall’età di cinque anni. Da quando ne ha 11 ha acquisito anche le tecniche di danza moderna e contemporanea presso le migliori scuole di Torino (“Scuola di danza Farco Morra” di Tiziana Farco e Monica Morra, “Il Balletto di Torino” di Beatrice Belluschi, “Balletto Teatro di Torino” di Loredana Furno, “Arké” di Matilde Demarchi e Annagrazia D’Antico). Per fare il salto di qualità si è inoltre perfezionata con importanti insegnanti come Joan Bosioc e Philippe Pierson, e si è diplomata all’Accademia del Teatro alla Scala di Milano come insegnante di danza classico-accademica. Il tutto senza dimenticare la laurea in Psicologia della Salute presso l’Università di Torino.

 

In Valsusa i corsi di Evoldanza si tengono ogni settimana: per ulteriori informazioni si può contattare l’associazione al numero 340/3634306, o scrivere a: evoldanza@libero.it.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione