ELEZIONI CESANA, COLOMB FURIOSO REPLICA A SERRA: “É ARROGANTE, CI HA LASCIATO UN’EREDITÀ DISASTROSA”

di LORENZO COLOMB(sindaco di Cesana)

Caro Direttore,
agli attacchi personali di cattivo gusto ed alle falsità assolute dichiarate sul suo articolo da Serra è doveroso, per dovere di una corretta informazione, e per il buon senso comune replicare.
Le durissime accuse lanciate da Serra di immobilismo e di non aver fatto niente in questi cinque anni di buona amministrazione e di buon governo del territorio di Cesana Torinese sono del tutto inaccettabili, offensive e le respingo debitamente al mittente.
Il mio programma politico amministrativo presentato in occasione delle elezioni amministrative del 25 Maggio prossimo presenta in modo chiaro tutte le iniziative ed i progetti che la mia Amministrazione comunale ha portato a termine in questa legislatura 2009-2014 e gli importanti progetti e le iniziative che se sarò riconfermato sindaco porterò a completa realizzazione.
Il signor Roberto Serra dimostra una arroganza ed una mancanza di rispetto senza pari non solo nei miei confronti ma nei confronti della realtà e del buonsenso!
In questi cinque anni di legislatura 2009-2014 abbiamo dovuto affrontare una situazione economica difficilissima, la crisi economica peggiore dal 1929 ad oggi, che mostra ancora i suoi effetti soprattutto sui territori periferici come il nostro, non è stato per niente facile governare in questa disastrosa situazione dell’economia e sfido chiunque a dimostrare il contrario, con una burocrazia asfissiante, pletorica, inefficiente che impedisce di realizzare i progetti in modo rapido e tempestivo, con un taglio drastico dei trasferimenti dallo Stato centrale agli Enti Locali, con il Patto di Stabilità che ha ingessato ed ha impedito anche al nostro comune di portare a termine quegli importanti progetti di crescita e di sviluppo presenti nel mio programma di cinque anni fa con il quale sono sceso in campo ed ho deciso di occuparmi della cosa pubblica.
Tanto è stato fatto, invito tutti a prendere visione del mio programma politico amministrativo, di informarsi bene e di non ascoltare e lasciarsi abbindolare dalle falsità e dalla cattiva informazione circolante nella campagna elettorale in corso, tanto resta ancora da fare, il lavoro non mi spaventa, resto in campo per vincere con una squadra compatta in parte rinnovata fatta di persone serie che provenendo dalla trincea del lavoro e dell’impresa portano ulteriore forza, competenza, slancio, nuove idee e con le quali continuiamo la nostra battaglia per una Cesana Torinese migliore e più moderna.
La mia attività ed il mio impegno in questi cinque anni di governo della cosa pubblica sono sempre stati al massimo, abbiamo cercato di lavorare per il bene del nostro Paese e per migliorare la qualità di vita dei nostri concittadini senza aumentare le tasse locali.
A differenza del signor Serra cha ha governato già per 10 anni in un periodo di crescita dell’economia, un periodo dove si poteva investire per la crescita ed il benessere del nostro territorio ma non lo si è fatto quando invece lo si poteva e lo si doveva fare, il signor Serra non è stato per nulla in grado di sfruttare la vetrina mediatica delle Olimpiadi Invernali Torino 2006, non ha saputo creare opportunità di crescita, di occupazione, di benessere, di sviluppo e di nuovi investimenti che a suo tempo dovevano essere dirottati sul comune di Cesana Torinese per gli abitanti del territorio, dove non vi erano i lacciuoli di spesa del Patto di Stabilità e dove l’economia a suo tempo girava alla grande.
Il bilancio dei due precedenti mandati amministrative del signor Serra sono totalmente fallimentari come fallimentari sono le sue nuove proposte elettorali, mere chiacchiere elettorali e basta: dice che Sansicario l’ha risollevata lui e non la mia Amministrazione, questa è una delle tante ennesime spudorate menzogne!
Il signor Serra ci ha lasciato una eredità disastrosa, Sansicario quando nel giugno 2009 sono diventato Sindaco di Cesana Torinese è bene ricordarlo a tutti era in completa agonia, in preda a speculatori senza scrupoli, un vero e proprio deserto dei Tartari, un Paese fantasma, non vi era nemmeno un bar aperto per prendere un caffè! La nostra splendida località turistica delle Alpi savoiarde che tutto il mondo ci invidia era stata lasciata miseramente fallire come altre due del resto, questa è la realtà dei fatti le altre sono ricostruzioni fantasiose e distorte della realtà fatte in completa malafede!
Il fallimento immobiliare di Sansicario causato nel 2009 dal crack finanziario del Gruppo Norman 95 e di Gladstone era in mano alle banche creditrici,14 banche, nel primo anno di Amministrazione comunale il sottoscritto ha siglato nel giugno 2010 un accordo quadro con UbiLeasing del valore di 1.6 milioni di euro che ha consentito la cantierizzazione e la realizzazione delle opere di urbanizzazione per un valore complessivo di 2.4 milioni di euro che mai nessuna Amministrazione comunale aveva ottenuto e che erano assolutamente da realizzare, il contenzioso con la Sestrieres S.p.A è stato risolto dal lavoro del sottoscritto mentre il signor Serra ha creato il problema della seggiovia “Trilenta” a causa delle concessioni che il signor Serra sempre quando era sindaco aveva elargito nei confronti della ditta costruttrice dei nuovi residence non tenendo minimamente conto delle distanze di sicurezza necessarie al funzionamento dell’impianto così facendo ha creato un contenzioso dalle dimensioni e dagli effetti spaventosi nei confronti dell’Amministrazione comunale con la Sestrieres S.p.A che ho dovuto risolvere ed è per questo motivo che l’impianto nonostante tutto verrà purtroppo trasferito a breve, non certamente per una mia mancanza.
Ricordo infine le principali concrete realizzazioni della mia Amministrazione comunale 2009-2014:
1) Messa in sicurezza della scuola materna ed elementare di Cesana Torinese grazie ai fondi ottenuti da Regione Piemonte assessore all’Istruzione Alberto Cirio;
2) Concessione di dispositivi tablet agli alunni delle scuole elementari e medie di Cesana Torinese e fornitura di lavagne interattive; (leading project in Regione Piemonte)
3) Creazione della sezione privata della scuola materna del comune di Cesana Torinese;
4) Trasferimento di proprietà degli impianti di risalita da Regione Piemonte ai Comuni dell’Unione Montana dei Comuni olimpici Vialattea con stanziamento annuo da parte di Regione Piemonte di 3.1 milioni di euro per il sistema neve;
5) Istituzione del “bonus sport” rivolto ai giovani cesanesi under 18;
6) Creazione di rete WI-FI gratuita disponibile su tutto il territorio comunale;
7) Partenza di Tappa del Giro d’Italia 2013 15 tappa Cesana Torinese – Col du Galibier;
8) Rilancio della gara automobilistica Cesana- Sestriere;
9) Finale di Coppa del Mondo di Sci d’erba a Sansicario;
10) Campionati mondiali di World Master Games 2013
11) Digitalizzazione dell’apparato burocratico – amministrativo comunale
Questi sono i fatti, le altre sono solo inutili chiacchiere elettorali!

20140515-222250.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione