FOTO / BARDONECCHIA, TANTE INIZIATIVE PER IL PONTE DEI SANTI

dall’UFFICIO DEL TURISMO DI BARDONECCHIA

BARDONECCHIA – La persistente pioggia, che domenica mattina, 3 novembre, è caduta mista a neve, imbiancando leggermente anche il capoluogo, unita a temperature basse, hanno parzialmente condizionato la svolgimento di “Porte Aperte all’Inverno 2019”, anteprima della stagione invernale, svoltasi da giovedì 31 ottobre a domenica 3 novembre nella Conca.

I protagonisti dell’evento organizzato dal Comune di Bardonecchia, in collaborazione con Estemporanea, compagnia teatrale di Torino, sono stati in particolare, la Colomion spa, società che gestisce le piste e gli impianti di risalita, gli sci club, le scuole di sci, le guide alpine Valsusa, le palestre, la Biblioteca Civica, la Pasticceria Ugetti, il ristorante Biovej, le associazioni e i vari operatori economici e commerciali locali che durante questo lungo Ponte dei Santi, hanno presentato le loro proposte per l’imminente stagione invernale.

Una vetrina di proposte accompagnata da numerose manifestazioni programmate a Campo Smith, al Palazzo delle Feste, e per le vie e le piazzette del capoluogo
pacificamente e rumorosamente invase da numerosi turisti italiani con qualche presenta straniera, muniti di ombrelli e abbigliati da inverno inoltrato.

Apprezzate, in particolare, la discesa sulla slitta biposto dell’Alpine Coaster, l’esibizione delle bande musicali di Giaglione, preceduta dagli Spadonari, e di Meana, che hanno più volte percorso, incuranti della pioggia, le vie del Borgo Vecchio e via Medail, dalle due trampoliere che si sono mosse sfidando il manto stradale scivoloso, le due trucca bimbi, il laboratorio per piccoli golosi, la degustazione dei goffre, delle castagne, dei dolcetti, dei prodotti gastronomici montani e la serata in discoteca, organizzata nella Sala Giolitti del Palazzo delle Feste, dove, precedentemente si erano svolti lo spettacolo musicale “In Vino musica” del duo Alessia Donadio e Anna Barbero Beerwald e la presentazione del libro “Admira e Bosko. Sarajevo 1993” di Andrea Roccioletti, primo appuntamento della rassegna letteraria MountainBook.

Un lungo ponte di eventi, manifestazioni, proposte, bagnato ed imbiancato dalla neve, che si spera cada presto in modo copioso, così da consentire l’apertura degli impianti di risalita e l’inizio della stagione invernale turistica 2019-2020.

 

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione