FOTO / SUSA HA ACCOLTO L’ARCIVESCOVO NOSIGLIA: PRIMA MESSA IN CATTEDRALE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di THOMAS ZANOTTI

SUSA – Numerosa gente quest’oggi, domenica 27 ottobre alla Cattedrale di San Giusto per Cesare Nosiglia, neo Amministratore della diocesi di Susa. Nosiglia é arrivato alle ore 15.20 circa in piazza Savoia e ad accoglierlo é stato il Sindaco Piero Genovese con tanto di benvenuto. Successivamente l’Arcivescovo di Torino si é recato all’interno della Cattedrale dove ad accoglierlo c’erano moltissimi fedeli, ma anche numerose autorità tra le quali il Sindaco di Caselette Pacifico Banchieri, la Sindaca di Bussoleno Bruna Consolini, il primo cittadino di Chiusa San Michele Fabrizio Borgesa, l’amministratore per il Comune di Caprie Lorenzo Maffiodo e altri ancora.

Alle ore 15.30 si é celebrata la prima messa ufficiale nel presbiterio, ma prima della commemorazione è avvenuto il passaggio di consegna del vescovo emerito monsignor Alfonso Badini Confalonieri consegnando a Nosiglia il Pastorale al nuovo Amministratore Apostolico. Una volta salito Nosiglia ha ricevuto l’omaggio dei sacerdoti, dei religiosi e tutti i rappresentanti delle organizzazioni laicali. Terminata la messa il neo Amministratore della diocesi segusina ha salutato i fedeli nel seminario situato nella piazzetta dell’Arcivescovado.

Dopo la presenza di qualche giorno fa all’Ospedale di Susa e l’ingresso ufficiale in diocesi i prossimi appuntamenti di Nosiglia saranno le messe nei seguenti giorni: venerdì 1° novembre alle ore 10.30 presso la Cattedrale di San Giusto, sabato 2 novembre alle ore 9.30 al Camposanto, domenica 24 novembre alle ore 10.30 nuovamente nella Cattedrale (Cresima) ed infine martedì 24 dicembre alle ore 24 per la messa della notte della vigilia di Natale.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.