FOTO / SUSA, SCRITTE CONTRO IL CIRCO MARTIN

di MARA FAVRO

SUSA – Parcheggiando vicino a dove si trova il circo Martin ho visto nella giornata di ieri queste scritte e mi ha fatto male al cuore, perché io oltre ad aver portato mia figlia di tre anni e mezzo, Martina, domenica scorsa, la porto anche il pomeriggio dopo l’asilo per vedere non solo gli animali esotici, ma anche le galline, i pulcini, le oche, la nutria, i micetti che girano tranquilli nella prossimità della recinzione.

Ognuno può manifestare il proprio dissenso ma a viso scoperto, in modo civile e lontano da dove i bambini passano e chiedono ai genitori perché quelle persone che i giorno precedenti avevano riempito cuore e mente di sogni ora dovrebbero morire.
I bimbi a loro malgrado sono già sottoposti a tanta violenza, perché accanirsi così i componenti del circo hanno anche loro dei bimbi. Mettetevi nei loro panni soprattutto non pensate alla loro sofferenza vedendo che qualcuno vuole mandare a morte pappa, mamma, zia, zio, ecc..non lo so!!
Share Button

23 thoughts on “FOTO / SUSA, SCRITTE CONTRO IL CIRCO MARTIN

  1. Animalista

    Barvissima, ma purtroppo c’è chi, forse in nome del giusto rispetto per gli animali (che i controlli garantiscono), non ha il minimo rispetto degli esseri umani, e in tal modo danneggia pure l’mmagine degli animalisti.

    Risposta
  2. Viola

    Non condivido queste scritte, ma non condivido neanche portare i bambini a vedere il circo con gli animali. Siamo in Val di Susa, per vedere micini, anatre, conigli ecc ecc, si può andare in una fattoria o dal vicino di casa che li ha sicuramente. Perché, avessero solo questi animali, niente da dire, ma il resto,.mi suscita tristezza e antipatia verso chi lo tiene, seppur bene, ma chiusi una una realtà distante dalla loro natura. Poi ognuno faccia ciò che crede, io i miei figli non li porto e non penso di essere una madre migliore, abbiamo punti di vista differenti e li rispetto.

    Risposta
    1. Emanuele

      Non condivido assolutamente le scritte. Tanta gente manifesta rispetto per gli animali ma odia gli uomini e, se potesse, li sterminerebbe senza pietà.

      Dico però che la presenza di animali nel circo, oltre a farli vivere lontano dal loro habitat naturale, è anche un bel po’ anacronistico.

      Si può fare dell’ottimo circo, spettacolare e denso di emozioni, anche senza animali (Cirque du Soliel docet).

      Risposta
  3. Ugo47

    Non portate i vostri figli nei supermercati. Specialmente nei reparti frigo, perché dovrete spiegare loro come vengono allevati e uccisi polli conigli maiali bovini

    Risposta
    1. Emanuele

      Immagino Lei sia completamente vegano e vada in giro con le scarpe di tela…

      Risposta
  4. Bruno

    Minaccia alquanto stupida, anche i parassiti appartengono al regno animale meritando anch’essi il pieno rispetto preteso peri i soggetti superiori della medesima categoria.
    Forse questi animalisti dalla facile invettiva sono stati un tantino bestie anche sui libri di scuola.

    Risposta
  5. noemi

    basterebbe proibire gli animali negli spettacoli , al circo si andrebbe ugualmente e senza polemiche.

    Risposta
  6. Antonio

    La Lav,fa schifo,non capisce niente e,non rispetta la democrazia della nostra nazione.Il circo è uno spettacolo popolare e,vuole rispetto.Cito quello,tradizionale.

    Risposta
  7. Camillo

    Animalati parassiti perniciosi, ma soprattutto illetterati.

    Risposta
  8. madreterra1965

    carissima, ma la sofferenza degli animali non la vedi? Tu porti tua figlia a vedere gli animali esotici, strappati dal loro habitat. Hai mai visto come vengono addomesticati? Credi che la loro vita chiusi in una gabbia sia vita?
    In valle è pieno di animali.
    Da anni combattiamo per un circo senza animali, e ve ne sono molti, voi siete in primi che combattiamo, perchè ancora portate i bambini a vedere uno spettacolo di sofferenza. Uno spettacolo dove un bimbo non conoscerà mai la vera essenza di un animale libero.
    Fai una ricerca sui maltrattamenti nei circhi, e poi decidi se portare ancora tua figlia.

    Risposta
  9. madreterra1965

    aggiungo che scritte così sono controproducenti in qualsiasi lotta si voglia fare. Si fa volantinaggio e informazione.
    Perchè i veri animalisti rispettano ogni forma di vita, umana e non

    Risposta
    1. Mara Favro

      Cara madreterra,io mi sono firmata innanzitutto con nome e cognome,io ti ho solo raccontato un fatto,cioè ho portato mia figlia al circo,ma quello che forse non hai capito è che augurare la morte a qualcuno non è mai molto civile,non credi?o sei x la pena di morte?tu hai visto fisicamente con i tuoi occhi come i proprietari degli animali di questo circo hanno addestrato questi specifici animali o parli perché qualcuno ti ha detto che così vengono addestrati?protestare a viso scoperto vuole dire mettere ilPROPRIO NOME E COGNOME,CARISSIMA MADRETERRA…la calunnia è un reato penale ,ricordati

      Risposta
  10. Benito.M

    mi viene da pensare leggendo questo articolo e soprattutto tutte queste risposte prive di senso , che polli galline conigli etc nascano gia dentro i pollai e le conigliere???

    siamo un po tutti ottusi in questo discorso xche anche la gallina in natura non nasce dietro un reticolato , il coniglio non nasce dentro una griglia di 3 metri per 3 con mangiatoie e abbeverino , il micetto in natura non nasce in un appartamento o forse voi conoscete il felinus domus???

    tutti questi blablaologi delle cause perse che parlano a vanvera non hanno mai avuto un cane in casa?? o un canarino in gabbia?

    e poi tutti a difendere gli animali e siete tutti vegetariani o vegani?? non vi fa pena la bistecca di maiale che mangiate a pranzo??
    la maggiore parte di chi scrive questi commenti dovrebbe riconoscersi in questo versetto

    Infatti non è mica normale
    che un comune mortale
    per le cazzate tipo compassione e fame in India,
    c’ha tanto amore di riserva
    che neanche se lo sogna,
    che viene da dire:
    “Ma dopo come fa a essere così carogna?”

    ammesso che sappiate di cosa e di chi si tratta

    Risposta
    1. blabla

      infatti ci vorrebbero leggi severe e controlli mirati perché anche polli, conigli, mucche, seppur utilizzati come cibo, possano avere una vita serena, rispettosa, con spazi vitali più ampi… gli allevamenti oltre un certo numero di animali andrebbero vietati, perché un conto è essere gallina e scorrazzare nell’orto, un conto è nascere, crescere, vivere in batteria… anche gli animali da cortile andrebbero tutelati e chi li maltratta o li costringe a vivere in spazi troppo angusti, dovrebbe essere punito severamente. Però non confondiamo le acque. Il cane è un animale domestico da sempre, che vive in simbiosi con il suo padrone, che a volte addirittura muore insieme al suo padrone. Se lasciato solo in strada, il cane muore, perchè non è in grado di procurarsi il cibo, perchè non è in grado di evitare le automobili, perchè non riesce a ripararsi dal troppo freddo o troppo caldo. Inoltre, pure se vive in appartamento, il proprietario responsabile si occupa delle sue passeggiate e anche di trovargli dei posti dove correre in libertà. Il leone non è un animale domestico, fino a prova contraria vive nella savana e caccia per vivere. Visto che lo paragona al felino domestico, perchè non prova a prenderne uno a farlo dormire sul letto? Occhio però, se non gli dà abbastanza da mangiare, potrebbe diventare lei la cena del leone!! E’ quanto accaduto in quella riserva vicino Pinerolo, dove a quanto pare non davano più abbastanza cibo e il leone si è mangiato il proprietario!! Questo a dimostrazione del fatto che un leone addomesticato, come una tigre, un orso etc, restano comunque selvatici! Messi in centri dove vengono assistiti, con le dovute cure, spesso possono tornare a vivere liberi…
      Detto questo, è ovvio che la scritta fatta davanti al circo è deplorevole, la morte non si augura mai a nessuno, ma chi ha scritto quelle cose, più che animalista mi sembra una persona piena di odio che non porta da nessuna parte.

      Risposta
  11. Roberto Cioni

    Chi imbratta manufatti con minacce ed insulti dimostra di essere imbecille e vigliacco perché non ha il coraggio di manifestare il suo punto di vista a viso aperto. Questo indipendentemente dall’oggetto dell’esternazione
    .

    Risposta
  12. giacomo

    stupidi quelli che scrivono sui muri frasi del genere. sono vegetariana e mamma…rispetto chi mangia carne, sono x un circo senza animali. trovo però che a tre anni una bimba non sa leggere una scritta sul muro quindi chiede incuriosita ai genitori il significato…ma che bisogno c è di spiegarlo? articolo sensato moralmente ma un pò forzato lo spunto!

    Risposta
  13. Chicco

    Ormai e’ tutta la valle che funziona cosi’ con scritte e polemiche su tutto quello che si prova a fare per portare un po di turismo e dove ce un giro di soldi .
    Pensate quante cose sono state vietate e odiate solamente negli ultimi anni da Avigliana a Claviere (musica, motori, attivita’ che durano da oggi al domani, casini vari con i profughi, i cortei no tav, pro loco che litigano dopo 2 giorni d’attivita’ senza parlare del turismo motorizzato in montagna da sempre straodiato) forse alla mente di tutto ce la gelosia di qualcuno che preferisce vedere la valle in ginocchio purche’ aprire le idee come la vicina Francia dove fanno di tutto e di piu’ basta incassare soldi.
    Io sono un valligiano doc (alta valle ) vi posso garantire che non si puo’ vivere solo di sci 3 mesi all’anno fatto in modo molto superficiale ma bisognerebbe provare ad inventarsi altro: quindi il circo in questo caso ben venga e colui che ha scritto dovrebbe andare a lavorare assieme allo staff a spalare laM dei leoni vedra’ cosi’ d’ imparare l’ educazione!!

    QUEGLI ANIMALI STANNO MEGLIO DI MOLTA GENTE DI SUSA

    Risposta
    1. Mara Favro

      Chicco,sei un mito!!!hai riassunto con simpatia ciò che chi usa ancora un pochetto il cervello pensa della nostra valle…anche io circa quindici anni fa ho gestito un bar/karaoke a Sauze d’oulx dopo anni di stagioni invernali in montagna e so la difficoltà dei nove mesi rimanenti

      Risposta
  14. stefy78

    La vera tristezza infinita, è che nel 2018 esitano ancora persone che credono che animalini siano strappati dal loro Habitat …che siano maltrattai e costretti a fare azioni innaturali… che credono alle infami bugie di associazioni con bilanci del tutto ingiustificati e ingiustificabili da decine di milioni di euro … la mala/politica animalista ha fatto danni notevoli a chi con gli animali ci vie e lavora e non li sfrutta per motivi politici economici p politici come certe persone e associazioni

    Risposta
  15. Mangiocarneladoro

    Animalisti mangiatevi tra di voi. Credete che un animale nel circo venga mal trattato o viva male? Vive meglio che nel suo habitat naturale, lontano da predatori, curato e casomai anche aiutato a riprodursi e aumentare il numero di capi della propria specie.

    Il vostro amore per gli animali, anziche metterlo al servizio di cazzate del genere, usatelo tra gli umani (cazzata la frase piu conosco la gente piu amo le bestie).

    Il vostro odio, spregiudicatezza e voglia di far proseliti ha letteralmente rotto i coglioni a tutti. Andate a vivere in burkina faso, mangiate radici, germogli e iniziate a scappar da leoni, serpenti e rettili che amate alla follia.

    Il circo infine e uno spettacolo che da un lavoro onesto ai circensi, Preferireste metter tali famiglie sulla strada disoccupate (e ahime ve ne son gia fin troppe) a rubare e commetter crimini (gia troppi, zingari, italiani, occidentali, arabi, asiatici)?

    Risposta

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione