GIAGLIONE, TANTE ATTIVITÀ A SCUOLA GRAZIE AL PROGETTO “PERCORSO”

GIAGLIONE – I genitori dei bambini frequentanti la Scuola Primaria di Giaglione, e con il contributo economico del comune di Giaglione, la preziosa collaborazione e supporto della banda musicale di Giaglione, hanno avviato dal 15 ottobre scorso, nei pomeriggi del martedì e mercoledì dalle ore 14 fino alle 16.15 le attività previste dal progetto extrascolastico denominato “Percorso” già oggetto di presentazione pubblica nel mese di ottobre del 2017. La vigilanza, il supporto e alcune attività sono svolte dal personale dell’Associazione Antares con sede in Susa.

Il 15 ottobre è stato dato il via al progetto dal guardaparco Marino con l’uscita nei castagneti che ha fatto scoprire ai bambini alcuni segreti della castanicoltura come ad esempio, identificare i vari tipi di alberi di castagno fra quelli produttivi (e non) oltre ai metodi di innesto ecc.. seguito il giorno dopo della prima lezione di francese entrambi accolti con estremo interesse dai bambini.

Interventi di altissima professionalità e contenuti quelli dei guardaparco e delle guide naturalistiche del Parco Alpi Cozie legati all’ambiente e al muoversi sul territorio riconoscendone le bellezze e i pericoli; e quelli legati alla musica che vedranno lo svolgimento, in continuità con gli anni precedenti, del progetto considerato di eccellenza dal Ministero della Pubblica istruzione e curato dall’Istituto Comprensivo Gonin di Giaveno assieme ai maestri della banda musicale di Giaglione previsto in primavera.

Sono previsti venti interventi in complessivo fra interventi dei guardaparco e delle guide naturalistiche, mentre le lezioni di francese orale hanno lasciato il posto a dicembre ai giochi antichi e alle altre attività previste dal calendario.

La collaborazione fra i genitori, l’associazione individuata e le insegnanti, in particolare la responsabile del plesso, la maestra Silvia Siro, permetterà ai bambini di poter partecipare al concorso francoprovenzale organizzato dall’Associazione Effepi che sarà preparato con le attività extrascolastiche e anche con la partecipazione di esperti per le traduzioni.

Nel calendario delle attività è stato inserito anche il corso di nuoto che però l’insegnate referente del plesso e che si occupa delle attività motorie della scuola ha elevato ad attività didattica con apposito progetto scolastico. I giorni, così disponibili, saranno occupati da un’altra attività che sarà scelta fra le molte che, per mancanza di tempo, sono state escluse.

L’inizio dell’anno scolastico ha visto i bambini cimentarsi con il francese, e si chiuderà con la lingua inglese orale in collaborazione con l’insegnante della materia scolastica con cui si concorderà l’intervento. Le attività sono state pensate dai genitori, che sono parte attiva nella scelta delle attività, con particolare attenzione che siano in grado di coinvolgere i bambini ed essere a loro misura educativa ma divertenti. Le poche lezioni di francese hanno prodotto un risultato davvero non previsto, infatti, nella prossima recitata di natale, assieme alle canzoni di Natale in lingua inglese e italiano, i bambini si cimenteranno in una semplice canzoncina in francese.

In occasione delle festività natalizie i bambini della scuola di Giaglione, infanzia e primaria, hanno ricambiato gli auguri di Natale al dirigente scolastico e all’amministrazione comunale con mostra dei disegni, redatti dai bambini della Scuola dell’Infanzia con le loro insegnati e i bambini della primaria con la loro insegnante e nelle attività del progetto “Percorso”, che sono stati esposti nell’atrio del palazzo Municipale.

In occasione della fine dell’anno scolastico, coincidente con la conclusione delle attività del progetto “Percorso”, fra le altre iniziative, si è deciso di organizzare il 1° torneo dei giochi antichi invitando ad una sfida non competitiva i bambini di altre sei scuole primarie con estensione dell’invito anche alle scuole dell’infanzia. Il torneo ha come scopo quello di essere un momento di conoscenza, incontro e socialità tra i bambini della nostra Scuola Primaria principalmente, ma coinvolgendo anche i bambini della Scuola dell’Infanzia, come è previsto dal progetto.

L’invito rivolto alle altre scuole per il 31 maggio è stato corredato dal regolamento, ma anche dalle schede descrittive con cenni storici dei singoli giochi frutto di una ricerca condotta dai bambini, si è infatti voluto far sì che i bimbi con un’attività di ricerca scoprissero i giochi antichi, ne imparassero le regole e poi ovviamente, passando dalla teoria alla pratica, ci giocassero.

I giochi scelti per questo primo torneo, fra i molti possibili, sono tre giochi a squadre ossia la corsa nei sacchi, il gioco dei birilli, ruba bandiera e un gioco individuale la campana.

I giochi antichi quindi intesi non solo come divertimento ma prima come ricerca e studio e poi divertimento. Le attività che saranno poste in essere per la conclusione del progetto non si limiteranno al torneo e si prepareranno altre iniziative ancora in progetto.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione