GIAVENO, AL VIA I LAVORI DA 360MILA EURO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Sono iniziati lunedì 14 maggio i lavori per l’intervento di riqualificazione energetica presso la scuola dell’infanzia “Ventre” di via Genolino. I lavori prevedono la realizzazione di un cappotto esterno su tutta la facciata dell’edificio, la sostituzione dei serramenti esterni, la rimozione e il riposizionamento di un controsoffitto ad elevato contenuto energetico e l’adeguamento dell’impianto elettrico. Il progetto è dell’Architetto Igor Flis di Giaveno, i lavori sono stati aggiudicati dalla ditta Proge srl di Beinasco.

“Si tratta di lavori che si attendevano da tempo, per consentire una migliore efficienza della scuola dal punto di vista energetico, con conseguente miglior benessere per gli alunni e risparmio futuro per l’amministrazione, dato che al termine l’edificio passerà da classe NC a classe C” – afferma il Consigliere delegato ai Lavori Pubblici, Marco Carbone, che ha presenziato all’avvio dei lavori.

Il costo totale è di 362.500 euro, di cui 306.000 sono stati erogati da un contributo regionale, mentre 56.500 provengono dall’avanzo di amministrazione.

“Anche nel corso di quest’anno proseguono gli interventi di ammodernamento e adeguamento alle più recenti normative in materia di edilizia scolastica dei plessi scolastici cittadini. Dopo gli importanti interventi realizzati nelle scuole Collodi, nuova Anna Frank, nido e materna di via Canonico Pio Rolla, media Gonin, plesso del Selvaggio e la scuola dell’infanzia e primaria Ferruccio Crolle, la Regione Piemonte e la Città di Giaveno intervengono sulla Ventre” – spiega il sindaco Carlo Giacone.

“È importante sottolineare che non verrà interrotta l’attività didattica. – spiega l’Assessore all’Istruzione Anna Cataldo – Infatti i lavori non potevano essere eseguiti soltanto d’estate, perché hanno tempi più lunghi. Accordandoci con la direzione scolastica, poi con il corpo docente e spiegando la situazione ai genitori in una riunione appositamente convocata lo scorso 2 maggio, si è deciso di intervenire su un’area per volta, cercando di creare meno disagio possibile per i bambini che vengono provvisoriamente spostati soltanto per un breve periodo nel salone centrale, a rotazione”.

La fine lavori è prevista per la metà del mese di settembre, in modo da consentire un normale rientro a scuola prima dell’avvio del nuovo anno scolastico.

 

 

 

 

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione