GIAVENO, IN COMUNE TORNA L’ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO

dalla CITTÀ DI GIAVENO

GIAVENO – Anche quest’anno nell’ambito delle attività di competenza dell’Assessorato alla Scuola ed Attività educative rientrano i percorsi di alternanza scuola lavoro. Sono molti i ragazzi delle scuole superiori coinvolti nel progetto che prestano servizio questa estate presso le varie aree del comune di Giaveno.

Provengono dalle scuole Pascal di Giaveno, Galilei di Avigliana, Amaldi – Sraffa di Orbassano e Darwin di Rivoli. Con il Pascal e il Galilei vi è una convenzione da alcuni anni, gli altri sono istituti nuovi.

Alcuni alunni hanno chiesto espressamente di ritornare al comune di Giaveno dove avevano prestato servizio già l’anno scorso, per il progetto continuità.

Gli alunni coinvolti in questa estate sono 4 all’Ufficio Socioscolastico, 4 in Area tecnica (due ai Lavori Pubblici e due all’Area urbanistica e Gestione del territorio), due presso la Polizia municipale, 4 presso l’area dei Servizi alla persona e 8 presso l’Area Comunicazione Turismo e Progetti (comprendente anche Ufficio turistico e Biblioteca).

Il monte ore che devono svolgere è di 200 per i licei e 400 per gli istituti tecnici; i ragazzi e le ragazze vengono indirizzati/e ai vari settori e uffici a seconda delle loro esigenze e dei loro desideri,  compatibilmente con il personale disponibile per seguirli come tutor. Nell’area socioscolastica, per fare un esempio, vengono impegnati per aiutare il pubblico che deve compilare domande online; hanno così la possibilità di vedere come funziona sia il back office che il front office.

Prima dell’avvio dei percorsi di alternanza scuola lavoro l’Assessore Cataldo ha incontrato i docenti referenti dei vari istituti con i quali si è concordato un momento di formazione generale per gli studenti. “Sicurezza sul lavoro, relazione e comunicazione, conoscenza dell’Ente sono stati i temi trattati dai nostri esperti del comune. La struttura ospitante – afferma l’Assessore – deve fornire le giuste informazioni agli studenti che devono essere istruiti su ciò che fanno e non essere solo semplici osservatori esterni. Questo per arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e per acquisire delle competenze spendibili anche nel mercato del lavoro, oltre naturalmente favorire l’orientamento dei giovani nelle loro scelte future“.

A fine del periodo il tutor, responsabile interno all’organizzazione del municipio, darà una valutazione dell’operato. Tutti gli studenti coinvolti hanno finora espresso un giudizio positivo sulla loro esperienza; ad esempio le ragazze che stanno svolgendo il periodo presso il nido comunale sono così entusiaste che qualcuna ha espresso la volontà di proseguire i suoi studi nell’indirizzo educativo.

Siamo contenti di poter nuovamente offrire un percorso di formazione per gli studenti – conferma il sindaco Carlo Giacone – È importante che i ragazzi e le ragazze possano confrontarsi con il mondo del lavoro mentre stanno ancora studiando e possano vedere anche le molteplici richieste che arrivano all’ente da parte del pubblico“.

 

 

 

 

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione