GIAVENO, LA DENUNCIA DI UN UOMO: “AGGREDITO DAI LUPI CON IL MIO CANE”

img_7169
Foto d’archivio ValsusaOggi

 

GIAVENO – “Sono stato aggredito da quattro lupi”. È questa la denuncia fatta stamattina, martedì 10 gennaio, da Paolo Ferlanda. Ha portato il suo bassotto in una clinica veterinaria ad Avigliana dopo che, intorno alle 10.30, stava passeggiandi e portando a spasso il suo cane in località Pontetto, sulla strada che porta a borgata Tora, appena sopra Giaveno. Ferlanda ha un bar ed è molto conosciuto a Giaveno. “Ad un certo punto il mio cane sente qualcosa e si allontana di qualche metro, dietro la curva. Poi lo sento guaire – ha spiegato agli amici a cui ha chiesto aiuto dopo l’attacco – vado di corsa a vedere, e trovo di fronte a me 4 lupi, di cui due che stavano attaccando il mio bassotto”. Istintivamente Ferlanda prende un bastone con l’obiettivo di difendere il suo bassotto. Avviene tutto in pochi minuti, e l’uomo viene morso ai pantaloni da uno dei lupi che gli va incontro. Riesce anche a colpirlo con il bastone. Poi si mette ad urlare, e il piccolo branco si allontana, lasciando il bassotto a terra. Ferlanda ha poi chiamato i suoi amici per avere aiuto: ha portato il cane da un veterinario e si è fatto assistere dalla Croce Verde. Toccherà all’Università di Grugliasco compiere tutte le analisi del caso (grazie ai campioni del Dna prelevati dai pantaloni bucati dal morso e dai peli lasciati sul bassotto) per stabilire se si tratta davvero di lupi o di cani selvatici. Ferlanda è sicuro che si tratti di lupi e conosce bene la montagna, che frequenta come escursionista e come cacciatore.


9 thoughts on “GIAVENO, LA DENUNCIA DI UN UOMO: “AGGREDITO DAI LUPI CON IL MIO CANE”

  1. Christian

    Siamo alle solite, tra qualche giorno verrà smentito tutto. Sono i soliti cani randagi. Ma la storia del attenti al lupo, è lontana dal morire.

    Risposta
  2. Rinascimento

    Prima reinseriscono il lupo, poi ne hanno paura. L’uomo i suoi spazi, la natura i suoi. Se ripopoli il lupo e poi uccidi tutti i cinghiali e i caprioli, il lupo andrà vicino alle borgate a cercare cibo, è matematico. Capre!

    Risposta
    1. Unodeitanti

      Più che reintrodotto non si é estinto ed essendo protetto pian piano si è radicato nelLA montagna italiana che in parte si va spopolando. Ora aspettiamo i risultati delle analisi e se viene fuori che erano lupi occorrerà ripensare al concetto di protezione assoluta in quanto il lupo non ha predatori naturali se non l uomo che allo attuale non puó difendersi ne difendere le proprie bestie di affezione o se pastore il suo gregge. Si attende esito analisi.

      Risposta
  3. Paolo

    Aver immesso i lupi nelle nostre valli senza controllarli è una pazzia , ecco cosa succede . Ne vedremo e ne sentiremo altre di queste vicende .

    Risposta
  4. Gallo Paolo maria

    Sarà una sciocchezza, ma la dico lo stesso: personalmente penso che almeno una pistola scacciacani sarebbe utile averla con sè, non necessita di porto d’armi e
    sicuramente farebbe almeno l’effetto di spaventare i lupi. Poi ci sarà qualcuno che dissente, mi piacerebbe avere opinioni al riguardo

    Risposta
    1. Mangia

      No ma dai suvvia perbenismo…poi.mi spaventi gli animali…magari I cani ah ah ah

      Risposta
  5. Gianni Tornabene

    sarei curioso di sapere quanti milioni di euro è già stato speso x questa introduzione di lupi, ma questo sara un’altro mistero della fede

    Risposta
  6. Fabrizio Cimino

    Non vi vergognate di scrivere certe mischiate?

    Risposta

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione