LO SCI CLUB SESTRIERE CONQUISTA L’UOVO D’ORO: OLTRE 1200 PARTECIPANTI

di MICHELE FASSINOTTI

Una giornata di sole e neve ottima ha accolto domenica a Sestriere i 1247 partecipanti alla trentatreesima edizione dell’Uovo d’Oro. I giovani atleti, di età compresa tra i 6 ed i 16 anni, sono arrivati da tutta Italia e dalla Francia, dalla Svizzera, dalla Spagna e dal Regno Unito. Gli atleti si sono sfidati sui quattro tracciati dell’Alpette, allegramente personalizzati dagli animali del bioparco Zoom, main sponsor dell’evento: l’ippo per l’habitat di Bolder Beach, la tartaruga per Madagascar, la tigre per Sumatra e la giraffa per Serengeti. Anche la tradizionale mascotte WalterOvo per il secondo anno ha vestito i panni di un moderno esploratore in stile Indiana Jones. Gli azzurri Francesca e Matteo Marsaglia sono stati ospiti ed apripista della gara ed hanno concesso autografi ai giovanissimi concorrenti. Terminata la sfida sulla neve tutti i partecipanti hanno sfilato per le vie di Sestriere anticipati dal un gruppo di sbandieratori. La premiazione e l’estrazione dei premi a sorteggio si sono svolti in piazza Fraiteve. Anche quest’anno il trofeo per le società se lo è aggiudicato lo Sci Club Sestriere, con 542 punti, ottenuti sommando il miglior piazzamento di una femmina ed un maschio per ogni categoria. Piazza d’onore per lo Sci Club Sansicario Cesana con 424 punti, seguito dal Valchisone con 324. Lo Sci club primo classificato, oltre al classico trofeo, ha festeggiato la vittoria anche con l’uovo gigante di cioccolato Balocco. Il premio Audi è stato consegnato personalmente da Francesca e Matteo Marsaglia (testimonial della casa automobilistica tedesca) al primo classificato assoluto maschile e femminile che ha dato il maggior distacco al secondo. In campo maschile è stato premiato Pietro Giovanni Motterlini, del Circolo Sciatori Madesimo, vincitore nella categoria Baby con il tempo di 36”,77/100 ed un vantaggio di 1”,40/100 su Edoardo Girardi (Sansicario Cesana) e Pietro Bisello (Golden Team Ceccarelli), appaiati al secondo posto. Premiata in campo femminile Lara Colturi, del Golden Team Ceccarelli, figlia della campionessa olimpica Daniela Ceccarelli, che ha vinto nella categoria Super Baby con il tempo di 33”,36/100, con 2”,59/100 su Carolina Donini (Mondolè Ski Team) e con 2”,94/100 su Francesca Migliardi (Valchisone). Quanto agli altri vincitori di categoria, da registrare l’affermazione di Pietro Casartelli (Sansicario Cesana) tra i Super Baby, che ha vinto con il tempo di 34”,50/100, precedendo per 28/100 Pietro Mazzoleni (Mondolè Ski Team) e per 64/100 Edoardo Simonelli (Golden Team Ceccarelli). Nella categoria Baby femminile si è imposta Giulia Allemand (Sansicario Cesana), con il tempo di 39”,47/100, con 6/100 su Matilde Casali (Valchisone) e con 68/100 su Ludovica Vittoria Druetto (Pragelato). Guja Anna Momocchioli (Sansicario Cesana) ha vinto nella categoria Cuccioli femminile, facendo segnare il tempo di 40”,51/100, con 1”,16/100 su Cristin Sani (Valchisone) e 1”,22/100 su Margherita Parodi (Sestriere). Tra i Cuccioli primo Lorenzo Thomas Bini (Sestriere) in 39”,59/100, con un vantaggio di 69/100 su Pietro Massobrio (Sestriere) e con 1”,17/100 su Leonardo Rigamonti (Sansicario Cesana). Nella categoria Ragazzi femminile affermazione di Matilde Provera (Sestriere) in 52”,74/100, con 30/100 sulla valdostana Alice Mus (Torgnon) e 34/100 su Francesca Bachis (Valchisone). Tra i Ragazzi primo il valdostano David Valeri (Azzurri del Cervino) in 51”,08/100, con un vantaggio di 27/100 sul Lombardo Elia Facchini (Lecco) e con 31/100 sul cuneese Elia Gitto (Val Vermenagna). Due atleti di casa della classe 1999 (e quindi al primo anno nella categoria) sono i vincitori nella categoria Allievi. In campo femminile Serena Viviani (Pragelato) ha regolato la concorrenza con il tempo di 43”,23/100, precedendo per 73/100 Lucrezia Lorenzi (Sestriere) e per 1”11/100 Carola Gardano (Sestriere). La gara maschile degli Allievi l’ha vinta Matteo Franzoso (Sestriere) in 43”07/100, con soli 2/100 sul lombardo Nicolò Molteni (Lecco). Terzo a sorpresa, a 68/100 da Franzoso, un altro atleta di casa, Benedetto Avallone (Sestriere), che è comunque reduce da un’ottima stagione nei circuiti regionali e nazionali.

20140407-091526.jpg

20140407-091529.jpg

20140407-091520.jpg

20140407-091608.jpg

20140407-091615.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione