MONTABONE NUOVO PRESIDENTE DI FEDERALBERGHI: “PORTERO’ LA PACE A BARDONECCHIA”

di <strong>FABIO TANZILLI

Ieri sera è stato eletto il nuovo presidente di Federalberghi Bardonecchia. Si tratta di Giorgio Montabone, titolare del residence del Borgovecchio “La tana del ghiro”. Montabone era stato già il più votato dall’assemblea dei soci, durante le elezioni del consiglio direttivo, e la sua nomina a presidente è stata voluta all’unanimità. “Sono davvero onorato di coprire questo incarico – spiega a ValsusaOggi – tutelerò gli interessi sia dei piccoli albergatori che delle grandi strutture ricettive”. Oltre a Montabone, è stato anche eletto come vicepresidente l’albergatore Alberto Gradassi (Hotel Bucaneve). Mentre Enrico Rossi della Colomion Spa farà il segretario (a rappresentanza del Villaggio Campo Smith). Ma Montabone non nasconde il suo primo obiettivo: “Lavorerò per risolvere i contenziosi che da mesi colpiscono il turismo a Bardonecchia – annuncia – mi sto già mettendo al lavoro. Voglio favorire la riappacificazione delle varie realtà imprenditoriali. Per questo proporrò subito l’apertura di un tavolo con tutti i protagonisti, in modo che si riallaccino i rapporti personali ed economici tra le varie realtà”. E ancora: “Lavorerò per fare in modo che gli albergatori dialoghino nuovamente con la Colomion. Ma su tutto questo l’amministrazione comunale dovrà darci una mano. Anche perché in ballo c’è la rinascita del Consorzio Turistico”. L’ente, che fino a pochi anni fa funzionava benissimo, a causa di queste divisioni interne è ormai bloccato da tempo: “A Bardonecchia dovrà esserci un solo Consorzio Turistico, scongiurando iniziative di divisione, che sarebbero un ulteriore danno – spiega Montabone – e sempre in ottica di condivisione, dovremo anche riparlare delle comitato Bardonecchia Grandi Eventi (Bge) che ha organizzato la tappa del Giro d’Italia e i ritiri della Juve e della Samp”. Nel nuovo direttivo di Federalberghi, ci sono anche gli imprenditori Fabrizio Valentini, Doriano Cranco (Villaggio Olimpico) e Lele Allemand. Romano Bosticco, che ha guidato l’ente per oltre 20 anni, è stato eletto presidente onorario.


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione