OULX, IL WEEKEND DELLA FIERA FRANCA: ECCO TUTTO IL PROGRAMMA

  
Nel 1494 per le strade di Oulx transitarono gli eserciti di Carlo VIII diretti alla conquista del regno di Napoli. Le schiere di re Carlo imposero sacrifici enormi alla popolazione, come già era avvenuto nel 1453 al passaggio delle truppe di Renato d’Angiò. Per compensare la comunità dai danni subiti, il sovrano permise all’abitato di Oulx di tenere, ogni anno negli ultimi giorni d’estate a partire dal 15 settembre, una fiera franca, libera cioè dalle tasse foranee. Più tardi, nel marzo 1529, Francesco I concederà alla comunità di Oulx di tenere un mercato settimanale nella giornata di sabato.

È ad un passato così remoto che risale la tradizione della Fiera Franca di Oulx – Fiera del Grand Escarton, giunta quest’anno all’edizione numero 521 e affiancata dalla XXXIII rassegna zootecnica della Comunità Montana Valle Susa e Val Sangone.

Il programma della manifestazione ospitata nel suggestivo borgo di Oulx si snoderà su due giorni, sabato 3 e domenica 4 ottobre 2015. Il variegato programma pone un’attenzione particolare alle lingue minoritarie: la Città Metropolitana di Torino, unitamente alla Chambra d’Òc, al Comune di Oulx e agli sportelli linguistici diffusi sul territorio, organizzano, infatti, la IV Giornata delle Minoranze Linguistiche Storiche.

L’iniziativa si svolge nel solco delle progettualità legate alla legge 482/99 dello Stato Italiano “Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche” e nasce con lo scopo di puntare i riflettori sulle lingue tutelate e di presentare le attività che vengono promosse al fine di valorizzarle e di farle conoscere a un pubblico sempre più ampio.

Sabato 3 ottobre

Dalle 14 alle 18, nell’area skatepark, “Piccoli cavalli, grandi amici”. “Battesimo della sella” per bambini e passeggiate all’interno del parco con ponies e carro trainato da un cavallo da tiro. A cura di Cheval Montagne con la collaborazione di Cloe e Giuseppe Simone (istruttrice di equitazione e maniscalco).

Alle ore 14.30, ritrovo al Jardin d’la Tour (in caso di maltempo nel salone polivalente in regione Sotto la Rocca) per i “Mucca Games”, giochi per le vie del paese organizzati dall’associazione Il Girasole e Comune di Oulx. A seguire, merenda, premi e concerto della Desamband. I bambini sotto i 6 anni devono essere accompagnati.

Alle ore 16, nella sala consigliare (piazza Garambois 1), inizio ai lavori della Giornata delle Minoranze Linguistiche Storiche.

Si procederà con la presentazione delle nuove creazioni teatrali in lingua occitana e francoprovenzale: “Purus Purì” (“Pera Marcia” in occitano chiomontino) è uno spettacolo liberamente ispirato a Mil Pürüs (Emilio Sibille), suonatore ambulante della Ramats di Chiomonte. Regia di Renato Sibille, con Luca Pellegrino, Sara Cesano, Peyre Anghilante, Flavio Giacchero.
“Vesamont” (verso lassù in occitano) è una pièce teatral-musicale creata dal cantiere “2&2”, gruppo misto occitano-francoprovenzale Andare vesamont è il chiodo fisso di René, un uomo giovane, figlio di emigrati, già nato e vissuto in città ma legato con filo insolubile alla terra dei suoi. Dopo una vita trascorsa nella realtà urbana, decide di cercare un’alternativa. Lo spettacolo si sviluppa con musica, recitazione, proiezione di filmati, canti. Regia di Dario Anghilante, con Flavio Giacchero, Gigi Ubaudi, Peyre Anghilante.
Seguirà la presentazione del dizionario informatizzato e della biblioteca digitale Trezor de la Lèinga. A cura di Matteo Rivoira (Università di Torino), Matteo Ghiotto, Francesca Bussolotti e Daniela Bodoira (sportelli linguistici), Carlo Zoli (Small Codes).

Si tratta di un progetto unico nel suo genere, che accoglie una biblioteca digitale, costituita da un corpus di testi francoprovenzali dal 1900 ad oggi e da un atlante sonoro di 100 parole chiave della cultura francoprovenzale accompagnate da schede di approfondimento lessicale e di studio areale delle varianti corredate da più di cento interviste. Questo costituisce il primo nucleo di un lavoro che sarà disponibile per tutti e che crescerà grazie alla ricerca e alla raccolta di materiali.

A conclusione del pomeriggio, Massimo Garavelli, presidente del Consorzio Forestale Alta Valle di Susa, presenterà le pubblicazioni dell’ecomuseo “Colombano Romean” di Salbertrand attraverso 16 anni di ricerche.
Alle ore 21, nella tensostruttura Sotto la Rocca, si terrà la “prima” dello spettacolo “Purus Purì”, un viaggio lungo il Novecento sulle orme di Mil Pürüs, attraverso suggestioni musicali che spaziano dai canti popolari ai suoni di valzer, musette e milonghe.

Domenica 4 ottobre

Dalle 7 alle 10, “Rudun e cioche” per le vie di Oulx. I capi bovini, equini e ovi-caprini attraverseranno Oulx per raggiungere l’area della fiera in Regione Sotto la Rocca.
Alle ore 9, Sotto la Rocca, apertura stand espositori e produttori.

Dalle 9 alle 18, nell’area skatepark, “Piccoli cavalli, grandi amici”. “Battesimo della sella” per bambini e passeggiate all’interno del parco con ponies e carro trainato da un cavallo da tiro. A cura di Cheval Montagne con la collaborazione di Cloe e Giuseppe Simone (istruttrice di equitazione e maniscalco).

Alle ore 9.30, in via Roma, raduno autorità, gruppi, bande musicali Alta Valle Susa, di Giaglione con Spadonari e di Meana di Susa e di una rappresentanza in costume tradizionale dei Comuni altovalsusini. Sfilata verso l’area fieristica in Regione Sotto la Rocca.

Dalle 9.30 alle 18, in via Roma e piazza Dorato Guido, fattoria didattica – la filiera del latte “Dal latte alla toma”. Allestimenti e laboratori a cura della Confederazione Italiana Agricoltori di Torino e con la partecipazione delle aziende agricole Berton Fratelli e cooperativa Lago Nero di Pianezza.

Dalle 10 alle 16.30, nell’area fieristica e lungo le vie del paese, animazione con la presenza delle bande musicali Alta Valle Susa, di Giaglione con Spadonari e di Meana di Susa. Animazione per bambini (truccabimbi e palloncini) a cura dell’associazione Il Girasole.

Alle 10.30, Sotto la Rocca, inaugurazione della 521a Fiera Franca di Oulx e apertura della XXXIII rassegna zootecnica.

Alle 11, nell’area skatepark, dimostrazione mascalcia: ferratura di un cavallo da tiro. A cura di G. Simone e F. Bellet.

Alle 12, in Regione Sotto la Rocca, saluto delle autorità e premiazione della rassegna zootecnica.

Alle 12.30, in Regione Sotto la Rocca, pranzo rustico nel padiglione a cura di ANA Oulx (prezzo fisso, aperto a tutti).

Dalle 14 alle 17, in Regione Sotto la Rocca, animazione itinerante con il gruppo Blu l’Azard (musica e danze della tradizione occitana) per Dançar e Chaminar insieme.

Alle 14.30, sul palco Sotto la Rocca, “Nuzàutre nu sen d’isì” (Noi siamo di qui). Piccole storie e incontro con le persone che indossano l’abito tradizionale dell’Alta Valle della Dora Riparia.

Alle 15, nell’area skatepark, dimostrazione mascalcia: forgiatura ferri da cavallo e pareggio zoccoli piccoli ponies. A cura di G. Simone e F. Bellet.

Alle 15.30, “Parenaperde” in concerto in Regione Sotto la Rocca.

Alle 17, demonticazione: i capi bovini e ovini che scenderanno dagli alpeggi dell’Alta Valle o che saranno presenti in fiera attraverseranno le vie di Oulx.

La fiera si chiuderà alle 18.30.

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione