OULX, SEQUESTRATI 27 KG DI “KHAT”: LA NUOVA DROGA ARABA A BASSO COSTO

OULX – Nell’ambito di un attività preventiva antidroga del Comando Provinciale Carabinieri, i militari della Stazione di Oulx hanno sequestrato 27 kg di khat (la nuova droga a basso costo), nascosti in una valigia abbondonata alla Stazione ferroviaria. Il khat è composto principalmente da arbusti e foglie di un pianta originaria dell’Africa orientale e dell’Arabia meridionale. A dare l’allarme ai militari è stato un addetto alla biglietteria della Stazione. Sarà anche per gli effetti della crisi, sarà perché sono di più semplice commercializzazione perché bypassano il fiuto dei cani antidroga, ma anche nel Vecchio Continente si va diffondendo l’uso di droghe a basso costo ma dagli effetti dannosissimi. Il khat è una droga di natura anfetaminica a spiccato effetto psicotropo, euforizzante e reprimente gli stimoli di fame e fatica, ha anche un notevole effetto analgesico. La sostanza psicotropa è costituita dalle foglie che sono selezionate in funzione delle dimensioni; il prodotto migliore è ottenuto dalle foglie giovani ed integre (più morbide), seguono poi quelle più coriacee e di minore qualità. Le foglie sono raccolte ed immediatamente distribuite, dato che l’effetto maggiormente rilevante si ha col consumo entro le 48 ore dalla raccolta, ad ogni modo il consumo a 3-4 giorni dalla raccolta è ancora soddisfacente, e questo dato, unito ai moderni mezzi di distribuzione, e conservazione, ne permette la diffusione dai paesi di produzione. E possibile l’utilizzo con foglie essiccate. Il consumo si ha con la masticazione delle foglie. Si tratta di un sequestro importante, il secondo in Val di Susa, che per quantità fa ritenere fosse destinato alla commercializzazione “al pubblico”, specie tra i giovani più propensi alla prova di nuovi e meno costosi tipi di “sballo”. Il primo sequestro era avvenuto nell’agosto del 2012 , quando i carabinieri di Susa arrestarono tre cittadini somali di 52, 43 e 27 anni, per aver nascoto all’interno dell’auto su cui viaggiavano, 60 chilogrammi di Khat. I militari, nel transitare di pattuglia in corso Stati Uniti a Susa fermarono, per un controllo, un’auto Seat Leon su cui viaggiavano i tre somali. All’interno dell’autovettura i militari trovarono, stipati nel vano bagagliaio, 10 scatole di cartone traforate, contenenti la droga debitamente confezionata in mazzetti omogenei, avvolti in foglie di banano e legati con dei laccetti artigianali per peso complessivo di 60 chilogrammi, tutta sequestrata.
Nell’ambito della stessa attività antidroga, i carabinieri della Tenenza di Settimo hanno smantellato un gruppo criminale che spaccaiva droga in strada e a casa ai giovani di Settimo T.se. Si tratta di tre italiani, di 20, 21 e 27 anni, tutti di Settimo T.se.. Sono stati alcuni vicini di casa a segnalere ai militari il via vai continuo di clienti, in tutte le ore del giorno e della notte, dalla casa del fumo. A casa degli arrestati, i militari hanno sequestrato oltre 300 grammi di droga tra marijuna e ketamina.

20140303-145916.jpg

20140303-145924.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione