QUANDO LO SCI DIVENTA UN MESTIERE: L’ESPERIENZA DI MARSAGLIA ED EYDALLIN

di THOMAS ZANOTTI

Mercoledí 20 novembre presso l’Istituto Frejus di Bardonecchia si é svolto il primo incontro del ciclo di conferenze con alcuni personaggi del mondo della Finanza, Sport e Turismo. In quest’interessante e nuovo incontro sono intervenuti, introdotti dal preside dell’Istituto Giovanni Valentini, due ex allievi dell’Istituto e attualmente Istruttori Federali di sci alpino:Eugenio Marsaglia e Simone Eydallin. Nel convegno a cui hanno partecipato i ragazzi della scuola, essi hanno parlato delle loro esperienze prima da studenti e successivamente da sportivi praticanti. Eugenio é nato a Roma ed é fratello di Francesca e Matteo diventati nazionali di sci e per venire a sciare nelle montagne valsusine hanno fatto dei grossi sacrifici nei fine settimana e festivi percorrendo moltissimi chilometri. “Sono venuto in valle 15 anni fa dopo il primo periodo scolastico nella capitale” afferma Marsaglia “ho disputato delle gare ad ottimi livelli e dal 2001 ho frequentato l’Istituto Frejus”. Inoltre racconta come nel tempo libero il clima famigliare ha permesso di intrecciare rapporti amichevoli con altri giovani studenti con la passione per lo sci alpino. Dopo aver conseguito la maturitá, Marsaglia s’iscrive a Giurisprudenza ma il suo obiettivo primario resta sempre quello dello Sport invernale. “Ottenuta la laurea nel 2011 mi sono infortunato a un ginocchio, é stata dura ma sono andato avanti partecipando a due edizioni delle Universiadi nel 2009 in Cina e nel 2011 in Turchia. Per me sono state due bellissime e indimenticabili esperienze”. Dopo le partecipazioni olimpiche é stato 6 mesi in Australia per perfezionare la conoscenza della lingua inglese e ha frequentato il Master per diventare Istruttore Federale di sci alpino. Dalle sue parole si comprende che conseguire il titolo non é per nulla facile perché al momento in Italia ci sono 160 istruttori. Simone Eydallin, invece, fin da piccolo ha cominciato a mettere gli sci ai piedi e ha disputato gare fino all’etá di 20 anni e nel 2006 é diventato Maestro di sci presso lo Sci Club di Sauze d’Oulx. “Ho lavorato anche in Cile e in Francia a Les Deux Alpes” precisa Eydallin “ma non contento, sono salito di livello fino a diventare Istruttore Nazionale nel 2010”. Il 27enne valsusino ha collaborato con nazionali di alto livello sciistico come il Canada, la Svizzera e con quest’ultima nazione collabora dal 2013 (prima part time) assieme alla sciatrice ticinese Lara Gut. “Sono molto soddisfatto di quello che sto facendo della mia attuale attivitá e il mio sogno é quello di diventare Allenatore Nazionale in Coppa del Mondo”. Simone “a microfoni spenti” ha rivelato di avere una grande passione per la fotografia e ha in mente un progetto che consiste in una mostra fotografica che dovrebbe tenere a Sauze d’Oulx dall’8 dicembre fino al 6 gennaio. I due intervenuti sono stati stimolati con riflessioni e spunti dal preside Valentini al fine di presentare agli allievi in ottica futura, delle possibili opportunitá di lavoro in ambito sportivo che richiedono notevole impegno e spirito di sacrificio. La prossima settimana é in programma il secondo convegno sempre all’Istituto Frejus con data ancora da precisare.

20131120-222722.jpg

20131120-222726.jpg

20131120-222731.jpg

20131120-222736.jpg

20131120-222741.jpg

20131120-222745.jpg

20131120-222750.jpg


Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione