SANITÀ, OLTRE 3 ORE DI ATTESA PER FARE UNA PRENOTAZIONE AL CUP DI AVIGLIANA

di IVO BLANDINO

AVIGLIANA – È giunta in redazione la lamentela da parte di un dipendente di una struttura per anziani in Valle che questa mattina, come sua consuetudine, si è recato presso la struttura sanitaria del CUP di Avigliana, per le prenotazioni degli ospiti della casa. L’attesa per il suo turno di prenotazione è stato di ben tre ore. Oltre a questo signore che ci ha segnalato l’ennesimo disagio, erano presenti altre 70 persone, in attesa del loro agognato turno.
Il ritardo sarebbe causato del personale ammalato e non sostituito: a queste voci di protesta dei malati si aggiunge quella degli stessi dipendenti del CUP, che si sono lamentati della situazione con ValsusaOggi.

Share Button

9 thoughts on “SANITÀ, OLTRE 3 ORE DI ATTESA PER FARE UNA PRENOTAZIONE AL CUP DI AVIGLIANA

  1. roberta

    Viva la sanità ridotta a pezzi. Precedentemente avevo commentato come la asl a detta dei medici non preveda più le visite domiciliari per i bambini e per gli anziani. Giustissimo sono un peso economico meglio non curarli. L’Inps ringrazia una pensione in meno e un costo in meno per la sanità per i bambini. Peccato che poi forse si accorgeranno, che con questi obiettivi, un domani i medici non avranno più posto di lavoro, perché non capiscono che i datori di lavoro sono i pazienti NON LA ASL. Idem per tutti gli operatori della sanità. Oppure cureranno poi non più italiani in minoranza ma una popolazione multi culturale che avrà esigenze e comportamenti diversi dai nostri. Perché cmq noi ci lamentiamo ma mettiamo tutta la pazienza possibile!!!!!!

    Risposta
  2. Ivana

    Mese scorso,cup di Novara,45 min di attesa al telefono per prenotare una PET.Non risponde nessuno.Decido di recarmi di persona al cup.dopo ben 2 ore e 15 minuti tocca a me.E mi sento dire che quel tipo di PET a novara no la fanno….

    Risposta
  3. gwen

    Chissà se hanno ancora l’oculista che prescrive gli occhiali in base all’età del paziente invece che in base alla misurazione della vista… o vogliamo parlare del fatto che ieri ho cercato di prenotare una visita e il primo posto libero è il 24 maggio dopo che il mio medico, pur dicendogli che sto male, mi ha fatto attendere 6 mesi per farmi il foglio?? W la sanità italiana, fa pietà, se uno ha qualcosa di grave, o va a pagamento o finisce di morire!!

    Risposta
    1. Noemi

      Mi spiace dissentire Sig.ra Gwen, ma per esperienza ho potuto apprezzare la sanità Italiana, la cortesia degli operatori e la professionalità di infermieri e medici . Aspettiamo tutti al telefono e tutti facciamo code più o meno lunghe agli sportelli, ma con un po’ di pazienza riusciamo ad ottenere risposte . Le posso garantire che in caso di effettiva gravita’ non sono mai dovuta ricorrere a cure private e che quelle ricevute sono state eccellenti e immediate. ( per evitare sospetti le dico anche che non lavoro all’interno della sanità). Forse dovremmo essere un po’ più pazienti.

      Risposta
      1. gwen

        Dunque, non entro nello specifico del problema per rispetto alla mia stessa privacy. Fine maggio 2017, sto molto male…richiedo visita gastroenterologo, mi viene detto che non è il caso perché non ho “le bandierine rosse”, traduco, “non sono in fin di vita”… Luglio 2017 finisco al pronto soccorso dove mi vengono infuse flebo per 15 ore e mi si consiglia (su foglio scritto dal medico che mi ha dimesso) la visita dal gastroenterologo, ma ancora il mio medico si rifiuta di mandarmi a fare questa visita… Arriviamo a settembre 2017, sto sempre peggio, mi vengono prescritti alcuni esami ma ancora niente visita dal gastroenterologo… per farla breve, adesso siamo a gennaio 2018, e dopo essermi sentita dire che effettivamente la mia situazione è deleteria, mi è stata prescritta la famosa visita dal gastroenterologo, che dovrei fare a fine maggio 2018!! Veda lei cosa farebbe, ma io, prima di crepare, sto cercando di andare a pagamento, anche se non sono certo milionaria, anzi, ho uno stipendio medio basso!! E di pazienza mi sembra di averne avuta a sufficienza visto che sono 7 mesi che sto male e nessuno mi dice esattamente cos’ho e cosa fare. In quanto all’oculistica di Avigliana, ripeto, due anni fa, quando a fine visita ho chiesto al medico alla fin fine che tipo di occhiali dovevo farmi preparare, mi ha chiesto l’età e sulla base dell’età mi ha detto di farmi fare degli occhiali con 2 gradi per occhio… meno male che l’ottico è più serio e mi ha misurato la vista e ha riscontrato che non necessito della stessa gradazione ai due occhi!! Se questa per lei è la sanità che funziona bene, è libera di pensarlo, io ripeto quello che ho detto, in questi ultimi anni, e sarà sempre più così, sopravvive chi paga, perché le tempistiche della sanità italiana fanno pietà e spesso purtroppo anche la qualità delle prestazioni. Nonostante tutto ciò però, le tasse dallo stipendio per una sanità malfunzionante ce le detraggono. Buona giornata.

        Risposta
    2. Larice

      Oppure é una “risorsa” e pretende cure ed assistenza gratis. E le ottiene.

      Risposta
      1. Noemi

        No, non sono una risorsa e non pretendo nulla, chiedo e aspetto.

        Risposta
  4. Marca

    Infatti i tempi di attesa sono eterni. Se l intervento da effettuare è di una certa urgenza bisogna andare a pagamento anche per visita specialistica

    Risposta

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione