SESTRIERE: CON LE BICI D’EPOCA SOTTO LA PIOGGIA, RICORDANDO L’IMPRESA DI COPPI

dall’UFFICIO STAMPA DEL COMINE DI SESTRIERE

SESTRIERE – Più forti delle intemperie, grandine, pioggia e vento. Cinque impavidi appassionati di ciclismo hanno raggiunto il Colle del Sestriere, ultima delle quattro ascese della Rievocazione della 17° tappa del Giro d’Italia del 1949, frazione epica vinta dal “Campionissimo” Fausto Coppi.

Una giornata infernale, quella di lunedì 10 giugno per i 31 corridori partiti da Cuneo alle 4 del mattino. Cinque le cime da scalare ossia Maddalena, Vars, Izoard, Monginevro e Sestiere sotto una pioggia battente con temperature rigide e vento forte.

Il gruppo di appassionati, con abbigliamento d0antan e in sella a biciclette d’epoca, è andato a ridursi sempre più lungo i 254 chilometri fino a raggiungere, alle ore 17.30 (dopo 13 ore e mezza), il Colle del Sestriere con solo cinque uomini per una rievocazione altrettanto epica. Per loro un veloce ristoro offerto dalla Pro Loco di Sestriere in piazza Agnelli e la discesa verso il traguardo di Pinerolo. Davvero bravi, tutti!!

Share Button

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione