DOPO DUE ANNI “GANGIO” DIVENTA IRREGOLARE: ADDIO ALL’AVIGLIANA BASKET

DALL’AVIGLIANA BASKET

AVIGLIANA – Lo abbiamo saputo solo ieri. Gangio il nostro giocatore della squadra seniores UISP della Polisportiva Avigliana Basket ha dovuto lasciare l’Italia perché considerato irregolare sul territorio nazionale. Gangio era arrivato da un paio d’anni in Valsusa nel progetto di Accoglienza diffusa per richiedenti asilo, dopo aver affrontato il viaggio dal Senegal attraverso il deserto e l’inferno della Libia per poi attraversare il Mediterraneo. La commissione che esamina le richieste di asilo, ha respinto per ben due volte la sua domanda e la settimana scorsa il giudice non ha ritenuto valida la richiesta di sospensiva del procedimento di espulsione, in attesa del ricorso in Cassazione.

Gangio in questi anni di permanenza nel progetto, si era perfettamente inserito nella squadra di basket ed aveva anche raggiunto una buona conoscenza della lingua italiana. Dopo alcuni mesi di tirocinio lavorativo, nelle ultime settimane aveva anche trovato un’occupazione presso una cooperativa sociale del territorio. Tutto questo per le nuove leggi sull’accoglienza nel nostro Paese, non è stato sufficiente per garantirgli un permesso di soggiorno. La cancellazione del permesso umanitario del “decreto sicurezza”, ha spezzato le speranze di una vita pacifica e sicura del nostro “gigante buono” amico e compagno di squadra.

Non sappiamo se adesso senza Gangio saremo più sicuri in Italia o se qualche italiano vivrà meglio senza di lui. Noi sicuramente sappiamo che ci mancherà moltissimo e speriamo di poterlo riabbracciare presto e riaverlo in campo con noi.

Buona fortuna Gangio con tutto il cuore!

Francesco

Per il Direttivo asd Polisportiva Avigliana Basket

Share Button

7 thoughts on “DOPO DUE ANNI “GANGIO” DIVENTA IRREGOLARE: ADDIO ALL’AVIGLIANA BASKET

  1. dario

    qualcuno sarà orgoglioso di avere “salvato” la nazione allontanando lui ed altri come lui….

    Risposta
  2. Lele Ettòre

    Ma ormai dovrebbe essere chiaro, ce lo stanno spegando in tutte le maniere:
    il problema dell’Italia che sta peggiorando, mentre le altre nazioni europee progrediscono, non sono la burocrazia, la corruzione, la criminalità più o meno organizzata, ma alcune migliaia di immigrati che non sono neanche sufficienti a coprire il calo demografico dell’italia che inevitabilmente causerà il crollo del sistema del “welfare” nazionale.
    Beh, però tra 11 giorni possiamo dire la nostra, no?

    Risposta
  3. Gloria85

    Alcune delle piaghe dell’Italia sono la criminalità, l’evasione fiscale, la mancanza di legalità e l’immigrazione irregolare clandestina e non regolamentata e programmata. In bocca al lupo Gangio.

    Risposta
    1. Itagliano

      Quindi “Gangio” è una delle piaghe in quanto irregolare.
      Ma temo che eliminando questa piaga l’itaglia non migliorerà.

      Risposta
  4. Marx

    Quanti ganjo ci vanno x raggiungere la cifra di 49 milioni? Lui incensurato a casa, i capogruppo della lega alla camera e senato, condannati x aver rubato soldi pubblici a tot mesi di detenzione, puppano soldi in parlamento…

    Risposta
  5. Piero

    In qualunque nazione seria, se sei irregolare non entri. Punto. Puoi essere il fenomeno dei fenomeni ma stai fuori.

    Risposta
  6. Pingback: La storia del giocatore di basket Ngagne Diop, detto “Gangio”, vittima del ‘decreto sicurezza’ espulso dall’Italia · Global Voices in Italiano

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione