VALSUSA, NUOVI PERCORSI PER LE BICI: TUTTE LE NOVITÀ

dall’UNIONE MONTANA VALLE SUSA

BUSSOLENO – Si concretizza il lavoro progettuale preparatorio della dorsale mountain bike in sinistra orografica
della bassa Valle di Susa. “In questi giorni di fine primavera sono in consegna i lavori dei tratti Pavaglione-Foresto (tra Chianocco e Bussoleno) e Mocchie-Celle (tra Condove e Caprie), che vanno ad aggiungersi al percorso Prarotto- Pavaglione già realizzato nel 2018” – afferma l’Assessore al Turismo Emanuela Sarti. “Sono anche iniziati, con un finanziamento della Misura 7.5.2 del GAL Escartons e Valli Valdesi, i lavori dell’anello ciclabile Bruzolo-Chianocco, un percorso che collega i due Comuni alla dorsale mtb dell’Unione Montana“.

Soddisfatto anche il Presidente Sandro Plano: “La dorsale in realizzazione prevede un percorso che nel versante sinistro orografico della bassa valle connette i comuni compresi da Caselette fino a Bussoleno che si verrà a concretizzare nel medio termine per lo più con risorse e fondi interni dell’Ente sovracomunale. La struttura di questo progetto prevede la creazione di una dorsale di riferimento a cui i comuni possono agganciarsi con percorsi di arroccamento, discesa o espansione. Una visione che nel tempo porterà ad avere una variegata offerta turistica per gli appassionati, con la possibilità di percorrere l’intera dorsale o semplici tratte o porzioni di percorsi“.

LA BIKE AREA VALLE DI SUSA

Dal 2016 l’Unione Montana Valle Susa ha promosso e sostenuto il progetto “Bike area della Valle di Susa”; Il territorio compreso nella determinazione della bike area è quello delle Unioni dei Comuni Montani della Valle di Susa, sia dell’ambito della bassa valle che di quello dell’alta valle, con la quale è auspicabile si attivi una collaborazione per arrivare in futuro al percorso Bardonecchia/Susa.

Nella bike area della Valle di Susa si vanno a realizzare percorsi dorsali che fungeranno da ossatura dell’area cicloturistica, sia intesi come cicloturismo che mountain bike ed una dotazione di percorsi locali che completeranno l’offerta di attività nel comprensorio.

La dorsale cicloturistica interessa il fondovalle della bassa valle al fine di sovrapporsi idealmente alla Via Francigena, andando però a interessare l’asta fluviale del fiume Dora Riparia. La dorsale mountain bike ipotizzata si sviluppa a partire da Bardonecchia con l’interessamento dello spartiacque dell’Assietta e il raggiungimento della Bassa Valle.

I percorsi locali hanno origine preferibilmente da una dorsale, al fine di poter consentire l’utilizzo della stessa come mezzo di comunicazione tra i territori e al contempo come veicolo di promozione dei percorsi locali. Lo sviluppo di questi percorsi può avere origine o intercettare le dorsali al fine di diversificare l’offerta turistica oppure creare dei percorsi di raggiungimento di servizi ricettivi posti a congrue distanze dalle direttrici.

Inoltre questi percorsi permettono con la loro capillarità di raggiungere siti di interesse consentendo alle dorsali di mantenere un carattere di linearità.

L’ITINERARIO PRAROTTO-PAVAGLIONE: DA PROVARE

Sull’esistente tracciato che si sviluppa dalla località Prarotto di Condove a quella di Pavaglione sopra Chianocco, si sono effettuati interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria; il percorso privilegia il senso di marcia da est a ovest, al fine di individuare una direzione prevalente della intera dorsale in progetto, di cui questa tratta è parte costituente.

Gli interventi di pulizia e risistemazione del fondo sono stati completati dalla messa in opera di un impianto di segnaletica specifico per la mountain bike, anch’esso progettato per fornire un senso di marcia principale.

ITINERARIO (MTB) (Prarotto di Condove-Pavaglione di Chianocco)

INDICAZIONI TECNICHE
Lunghezza: 7.6 chilometri.
Dislivello: 150 metri.
Quota Massima: 1400 metri.
Difficoltà: BC
Tempo di percorrenza: 1,5 ore.

DESCRIZIONE
Percorso che si sviluppa a media montagna nel versante esposto a sud della valle, pertanto adatto anche ad una fruibilità in tardo autunno o inverno, il tracciato è in prevalenza su single track, con brevi tratte di collegamento su strade bianche, il percorso degrada da Prarotto a Pavaglione su un divertente sentiero con pochi passaggi di media difficoltà tecnica, la prevalenza del fondo è di terra, con uno sviluppo “ondulato” che rende sempre varia la conduzione della bicicletta.

L’ANELLO MTB BRUZOLO-CHIANOCCO

L’Unione Montana Valle Susa ha partecipato al Bando del GAL Escartons e Valli Valdesi “2018 – PSR 2014-2020 GAL EVV PSL 2014-2020 AMBITO TEMATICO 1 TURISMO SOSTENIBILE – BANDO PUBBLICO
PER SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER INTERVENTI PUNTUALI E DI VALENZA LOCALE RELATIVI A
INFRASTRUTTURE TURISTICORICREATIVE ED INFORMAZIONE (Misura 7.5.2 Tip.1)“; candidando l’anello cicloturistico Bruzolo-Chianocco ed ha ottenuto il finanziamento 90% a novembre 2018.

Il progetto consiste nella valorizzazione ciclo-escursionistica di un percorso esistente, con partenza dalla stazione ferroviaria di Bruzolo, salita alla località Chiotetti; il tratto alto dalla località Chiotetti di Bruzolo alla località Pavaglione di Chianocco è comune all’itinerario Prarotto Pavaglione lungo il Sentiero della Resistenza/Sentiero Balcone.

Da Pavaglione si prosegue poi fino alla frazione Lorano, con la bella variante che sale all’Alpe Combe, per poi scendere lungo la strada comunale per raggiungere la frazione Combette e da qui il ritorno all’area Camper in località Giraude. Un’altra bella variante su Bruzolo scende da Seinera lungo il vallone del Torrente Pissaglio.

Il percorso viene valorizzato in termini di fornitura e posa di segnaletica specifica. Viene inoltre consolidato e messo in sicurezza in alcune sue parti (sistemazione/rifacimento straordinario del fondo e di alcune protezioni su dirupo). Viene inoltre dotato di alcune infrastrutture al servizio dei cicloturisti e bikers (bacheche e pannelli informativi, colonnine self service di manutenzione bici).

IL PIANO SEGNALETICA DEL TERRITORIO

L’Unione Montana Valle Susa, nell’ambito del progetto “Bike area della Valle di Susa” ha realizzato nel corso dell’anno 2017 il documento dal titolo “Abaco Segnaletica ciclabile – bike area Valle di Susa”, predisposto da Bikehub di Jacopo Spatola, azienda di consulenza e fornitura di servizi logistici per la mobilità ciclabile.

Si tratta di un documento per la progettazione e messa in opera di interventi relativi alla segnaletica specifica per la mobilità ciclabile nel territorio dell’Unione Montana, in particolare per le installazioni riferite a percorsi del nostro progetto denominato “Bike area”.

L’abaco, in conformità con la normativa vigente, ha il compito di assolvere agli obiettivi di informazione, direzionalità e messa in sicurezza dei tracciati; esso analizza la segnaletica nei suoi vari aspetti, dalla mobilità quotidiana, al cicloturismo, alla mountain bike.

Per quest’ultima si è sentita la necessità di affiancare alla segnaletica ufficiale della Regione Piemonte una segnaletica accessoria per facilitare la fruizione ed arginare fenomeni di interferenza ed intolleranza tra diverse tipologie di fruitori dei percorsi.

L’Abaco è stato approvato, recependo le indicazioni regionali, con Deliberazione della G.E. dell’Unione Montana Valle Susa n. 04 del 22/02/2018.

Il documento è stato inviato alla Regione Piemonte per le verifiche di compatibilità con la normativa regionale in materia; è stato ritenuto di interesse regionale, in particolare per la parte di segnaletica mountain bike accessoria e con la presa d’atto dei contenuti tecnici dell’abaco e ne ha dichiarato la compatibilità con la programmazione regionale in materia di valorizzazione del patrimonio escursionistico regionale.

Share Button

One thought on “VALSUSA, NUOVI PERCORSI PER LE BICI: TUTTE LE NOVITÀ

  1. Fuoridalcoro

    Il sentiero dei Franchi, nel tratto Oulx-Frais -Meana dovrebbe essere adattato per la mtb. Si potrebbe, anche, usare come variante per la via Francigena, nel periodo estivo.

    Risposta

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione