VIDEO / SUSA, IL SINDACO PLANO FISCHIATO LITIGA CON BATZELLA ALL’OSPEDALE: “VERGOGNATI”, E LUI “NON AVETE CONCLUSO UN CAZZO”

Testo di FABIO TANZILLI e video di CORINNE NOCERA

GUARDA IL VIDEO: PLANO LITIGA CON BATZELLA, POI I FISCHI

SUSA – Il sindaco di Susa, Plano, sbotta e litiga con un contestatore e con la consigliera regionale Batzella durante la manifestazione in corso oggi davanti all’ospedale. “Non rompere i coglioni – ha urlato Plano a un contestatore – lasciami parlare tu, non dire cazzate!”. Plano ha difeso il protocollo d’intesa siglato tra i sindaci e Saitta. “C’è un obbligo di legge che ci vincola, dobbiamo adeguarci, è un dato di fatto. Abbiamo chiesto di potenziare il pronto soccorso”. “Sei un si tav” gli ha ribattuto il contestatore. “Puoi andare da un’altra parte? Non dire cazzate”.

GUARDA IL VIDEO: PLANO DIFENDE LA SCELTA DEL PROTOCOLLO E REPLICA AL CONTESTATORE

Poi lo scontro con Batzella “Ma dammi il microfono, vergognatevi, sei un politico, non avete fatto il ricorso al Tar” ha gridato la consigliera. “Ma vai un po’ via, mi lasci parlare? Voi con il ricorso non avete concluso un cazzo” ha replicato il sindaco. Il leader No Tav Perino ha provato a fare da paciere tra i due. “Mi lasci parlare?” Ha detto Plano “abbiamo chiesto a Saitta dopo il decreto Lorenzin di rivedere la chiusura del punto nascite”. Finito il discorso, è stato lo stesso Perino a dire “di non fare la guerra dei poveri” p, difendendo i sindaci: “Sono ingenui a volte, ma bisogna prendersela con i veri responsabili. È il Pd, con Chiamparino e Saitta che ha deciso di chiudere l’ospedale. È inutile prendersela con chi è più vicino a noi e coi sindaci, anche se a volte fanno cazzate”.

Share Button

One thought on “VIDEO / SUSA, IL SINDACO PLANO FISCHIATO LITIGA CON BATZELLA ALL’OSPEDALE: “VERGOGNATI”, E LUI “NON AVETE CONCLUSO UN CAZZO”

  1. Paolo

    Mai vista una cosa del genere!
    Saitta, Chiamparino, Moirano ed il sindaco di Susa VERGOGNATEVI!
    Io lavoro in ospedale e mi TURBA vedere un cordone di carabinieri a blindare un ospedale (con gli accessi sbarrati).
    Guariniello indaghi i mandanti di questo (procurato allarme, interruzione di pubblico servizio).
    Un ospedale difeso dall’attacco dei propri cittadini-utenti-pazienti, PAZZESCO!
    Caro Assessore Saitta, i manifestanti “pacifici” sono mamme, bambini e cittadini ……..non TERRORISTI.
    LA DITTATURA È IN CORSO!!!!!!!
    Funzionari DIMETTETEVI FATE SCHIFO

    Risposta

Rispondi a Paolo Annulla risposta