A BARDONECCHIA IL CONVEGNO INTERNAZIONALE DI ANTROPOLOGIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BARDONECCHIA/TORINO – Dal 6 al 7 dicembre tra Bardonecchia e Torino si terrà un convegno organizzato su iniziativa del dipartimento di “Culture, Politiche e Società” dell’Università di Torino e dell’Università di Helsinki, con la collaborazione dell’antropologa valsusina Caterina Agus.

Le due giornate di studi si pongono come proseguimento del convegno internazionale “Liberiamo l’orso. I carnevali europei tra addomesticamento e selvaticità” tenutesi nel febbraio del 2013 presso il Museo delle Scienze di Torino e vede importanti adesioni, tra cui professori e ricercatori provenienti dall’Università di Corte, Lione, Oslo, Parigi, Venezia e prestigiose collaborazioni con associazioni ed enti di ricerca, quali il Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” di Velletri (Roma), il Centre d’Études Francoprovençales “René Willien” di Saint Nicolas (Aosta), l’Associazione Italiana di Studi Tolkeniani, il CeSMAP di Pinerolo, l’Associazione di studi storici Segusium, la FIDAPA Sezione Valsusa, l’Associazione “Orizzonte Valsusa”, l’Unitre di Susa, l’associazione “Il Ponte” e il Lions Club Susa Rocciamelone.

Scopo del convegno è di esaminare, tramite un approccio interdisciplinare e multidisciplinare, la ricchezza e la complessità del rapporto che lega l’uomo alla natura sia nel passato che nel presente, nelle varie tradizioni culturali, spaziando nelle credenze e nelle tradizioni delle culture europee e dei continenti extra-europei.

Nel ricco programma di interventi sono comprese anche una mostra della pittrice segusina Anna Branciari e l’intervento dell’associazione Fondiaria di Champlas du Col e Janvier, che presenterà le maschere dello storico Carnevale.

La mostra personale di Anna Branciari sarà presentata a Bardonecchia il 7 dicembre
presso il Villaggio Olimpico, durante il convegno dal titolo “La natura animata: cerimonie,
feste, tradizioni attraverso tempi e culture” con l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Culture, Politica e Società ed infine l’Università di Helsinki.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.