A BARDONECCHIA IL MEETING DI BIOETICA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Riceviamo dall’UFFICIO DEL TURISMO DI BARDONECCHIA

BARDONECCHIA – Il Comune di Bardonecchia in collaborazione con la Fondazione “Un passo insieme” Onlus
(Organizzazione Non Governativa di Utilità Sociale) di Val Della Torre, organizzano dal 21 al 23 settembre 2018 al Palazzo delle Feste in piazza della Valle Stretta il Meeting di bioetica «L’evoluzione del sè, dalla genitorialità alla senescenza – il caregiver».
Tra gli argomenti in calendario, “La rappresentazione del sé”, “La salute ed il territorio”, “La
realtà legislativa ed il Contesto sociale”, “Il Caregiver e la Neurofisiopatologia”; centrale la
tematica relativa al caregiver (familiare assistente), ovvero la persona che aiuta, in
maniera gratuita e quotidiana, un proprio parente di primo grado non
autosufficiente fisicamente e/o mentalmente. La gratuità e la disponibilità 24/24 è la
principale differenza fra un assistente familiare e la classica figura del/della badante,
professione remunerata, così come comunemente è intesa.

Sabato 22 alle ore 21.00 al Palazzo delle Feste il Jazz Quartet si esibisce nel concerto ad ingresso gratuito, “Un Passo Insieme”.
Domenica 23 pomeriggio, a conclusione dei lavori al Palazzo delle Feste, verrà proiettato un
film e si terrà una tavola rotonda riassuntiva aperta al pubblico, con la funzione di informare riguardo le
tematiche trattate dai qualificati relatori durante i tre giorni del Meeting: “La figura del
care giver nella cura della Salute”.

“Il meeting di Bardonecchia– sostiene il dottor William Liboni, presidente della Fondazione
Un passo Insieme, ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Interesse Sociale) – mira a
porre in risalto le acquisizioni scientifiche sugli effetti dell’ambiente sulla persona e sulla
possibilità di riorganizzazione della plasticità neuronale in risposta agli stimoli. Tende ad
illustrare le diverse modalità di interrelazione a seconda delle disabilità presenti e informa
sulla modalità di intervento sanitario e socio assistenziale (ASL TO3) sul territorio oltre a
indicare l’intervento legislativo in favore del caregiver presente nella riforma del Terzo
Settore e nella legge cosiddetta “Dopo di Noi”.”
L’evento è accreditato da ECM (Educazione Continua in Medicina), attraverso il quale i
professionisti della salute come gruppi operativi, team, medici, infermiere/i, operatori socio
sanitari, assistenti sociali, educatori, terapisti, si mantengono aggiornati per rispondere al
meglio ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio Sanitario e al proprio sviluppo
professionale.

La quota di partecipazione, che assegna ai partecipanti a tutti i lavori del
Meeting che superano la verifica finale di apprendimento con 14 crediti, è di € 30,00.

In questa società contemporanea, in cui i costi non sempre supportano il Welfare State (Stato Benessere), politica che nel secolo scorso ha caratterizzato le democrazie occidentali europee, volta ad assistere i cittadini bisognosi “dalla culla alla bara” in netto
contrasto con opposte scelte liberiste e socialiste, assume un crescente valore il
volontariato. La cronicità dei disagi, nonostante significativi successi medici-tecnologici del secolo
passato e l’allungamento delle aspettativa di vita, impongono azioni che nonostante le
spese possono supportare e alleviare le sofferenze delle persone “più deboli”.
Uno dei presupposti dell’essere in salute, dello stare bene in senso moderno, il sentire sé stessi
in equilibrio con gli altri in una rete sociale imprescindibile dal supportare e dal ridurre la
disabilità, necessita della formazione di ogni singolo cittadino per una gestione
consapevole di ognuno, la prevenzione e l’attenzione, a sè stesso e al prossimo.
Se è indispensabile un riconoscimento economico strutturato, non bisogna sottostimare la
funzione terapeutica del dialogo, del rapporto empatico e delle attività in comune che
influenzano il raggiungimento delle modalità di percezione del benessere di entrambe le
persone coinvolte. Il caregiver per l’indispensabilità e la continuità della sua prestazione diventa, nell’ambito
dell’organizzazione sanitaria territoriale, un attore non secondario del gruppo operativo
sanitario ed assistenziale, team, medico, infermiere, operatori socio sanitari, assistente
sociale, educatore o terapista. In un rapporto di specificità professionale, il caregiver deve
essere supportato nell’informazione e nella formazione.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio del Turismo di Bardonecchia.
Piazza A. De Gasperi 1/A Telefono 0122.99032.
info.bardonecchia@turismotorino.org www.bardonecchia.it
Fondazione Un passo insieme Onlus,
Via Alpignano 123/B Val della Torre, tel. 011.9689212,
fondazione@unpassoinsieme.it

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.