A COAZZE LA FIERA AGRICOLA “LU BO E LA FEJRI”: TUTTO IL PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO

COAZZE – Con l’inizio del mese di maggio, il Comune di Coazze anticipa la stagione estiva con un fine settimana ricco di eventi. Domenica 5 maggio la filiera del legno sarà protagonista della quinta edizione della fiera agricola e forestale denominata “Lu bo e la fejri”, orientata a esplorare le potenzialità delle attività forestali e la loro sostenibilità.

La manifestazione è organizzata dal Comune con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino e con la collaborazione della Pro Loco, dell’Associazione Commercianti “Giütumse”, del gruppo locale AIB, della Croce Rossa, del gruppo della Protezione Civile, del CAI e del Soccorso Alpino Val Sangone.

Sabato 4 maggio è in programma una passeggiata tra boschi e prati alla scoperta delle erbe spontanee, in compagnia della botanica Maria Teresa della Beffa e di Liliana Quaranta del Giardino Botanico Rea. Al ritorno, nel parco comunale si terranno una presentazione didattica di specie erbacee spontanee e officinali e una degustazione di mieli della Val Sangone. Alle ore 18.30 l’apericena proporrà prodotti tipici e piatti a base di erbe spontanee. Il punto di ritrovo per i partecipanti è l’Ufficio Turistico situato in viale Italia ’61, sia per la passeggiata che per l’apericena. La prenotazione è obbligatoria contattando il numero telefonico 011-9349681 oppure tramite e-mail scrivendo all’indirizzo turismo@comune.coazze.to.it.

La serata proseguirà nel Palafeste alle ore 21 con il Memorial Ermanno Zanini – “Diamo voce al suolo”. Gli interventi sui temi della biodiversità, della salvaguardia e della protezione del suolo saranno intervallati da spettacoli danzanti e musicali.

Domenica 5 maggio viale Italia ’61 diventerà per un giorno la strada del legno, grazie alle sculture realizzate sul momento con la motosega, alle scuole d’intaglio della Val Sangone e della Valle di Susa, all’esposizione e dimostrazione di strutture abitative costruite con biomateriali (paglia, legno), alla presenza di mezzi e all’utilizzo di attrezzature forestali a cura della società cooperativa Silva. Oltre agli oggetti in legno, i visitatori de “Lu bo e la fejri” troveranno l’artigianato e l’enogastronomia, con stand di prodotti tipici, la ristorazione e lo street food, ma anche i vivai con fiori e piante, gli antichi mestieri, un laboratorio di panificazione artigianale e il “Piano Forest”, un pianoforte a disposizione dei musicisti di passaggio.

Alle ore 10 in piazza della Vittoria è in programma l’inaugurazione del “Sentiero delle Macine” a cura del gruppo AIB di Coazze, a cui seguirà la prima escursione sul percorso che propone la scoperta di uno dei siti di estrazione delle rocce da cui si ricavavano le macine in Val Sangone. I partecipanti saranno accompagnati dalle guide dell’Associazione “Duma c’Anduma”. La prenotazione è obbligatoria contattando il numero telefonico 393-4091729.

In piazza della Vittoria per tutto il giorno i bambini potranno scegliere di partecipare a due laboratori: “Gli anelli del tempo”, dedicato al bosco, al legno e alla biodiversità, a cura di LabSol Coazze; “Uniti per la vita” per bambini a partire dai 6 anni, con la realizzazione di disegni ispirati alla storia, a cura di Federica Caprioglio. Il gruppo AIB di Coazze allestirà in piazza De Vitis un’area gioco per bambini, in cui saranno esposti mezzi della Protezione civile e saranno distribuite le frittelle di mele. È anche in programma un’esercitazione dimostrativa di interventi contro gli incendi boschivi, a cura del gruppo AIB Area27. Piazza Cordero ospiterà una mostra zootecnica ovino-caprina dedicata alle razze locali.

A partire dalle ore 14, grazie ai volontari del Soccorso Alpino, verrà aperta la palestra di arrampicata. Gli eventi e le proposte programmati in piazza Gramsci sono molti: alle 11 l’inaugurazione del defibrillatore donato al Comune di Coazze dal Comitato di Giaveno della Croce Rossa; nel pomeriggio la musica e le danze del gruppo Vampa dè Lumera; l’esposizione delle erbe spontanee e officinali “La primavera nel piatto” a cura del MUSEP-Museo Civico Etnografico del Pinerolese; la mostra di piante autoctone ed esotiche in vaso a cura del Giardino Botanico Rea: l’esposizione di un antico tornio proveniente dal MUSEP. Il parco comunale ospiterà invece le passeggiate a cavallo e le dimostrazioni di tree climbing alle 11 e alle 15 a cura della Cooperativa Silva. Sarà anche possibile provare il nuovo percorso “Albero, chi sei?” alla scoperta di legni ed essenze.

Tra gli eventi collaterali da segnalare la riproposizione a Coazze della mostra “Il mondo di Heidi”, curata dal MUSEP, con le collezioni di libri, pubblicazioni, illustrazioni, filmati e cartoni animati raccolti da Maria Bruera. La mostra sarà inaugurata venerdì 3 maggio, sarà visitabile nell’intera giornata di domenica 5 maggio e, a seguire, negli orari di apertura dell’Ufficio Turistico fino a domenica 26.

Infine, durante la fiera alcuni writer metteranno alla prova le loro abilità per realizzare opere d’arte sui muri del paese sul tema “Cosa disegno? BO!! Ovvero Legno, montagna, e bosco”.

Per saperne di più sulla fiera agricola e forestale”Lu bo e la fejri” di Coazze è possibile visitare il sito Internet www.comune.coazze.to.it.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.