A GIAVENO 501 RICHIESTE PER I BUONI PASTO: SOLO UN TERZO DELLE FAMIGLIE ERANO GIÀ AIUTATE DAI SERVIZI SOCIALI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
GIAVENO – Fino al 23 aprile sono state 501 le domande di contributo per i buoni pasto presentate in Comune. “Sono state accolte quelle di 357 nuclei familiari  – spiega il sindaco Giacone – per una distribuzione totale di buoni equivalenti a 65.400 euro. Una statistica relativa alle caratterizzazioni principali, indica che di queste famiglie soltanto una cifra compresa tra 70 e 100 era già in carico ai servizi sociali prima del Covid-19”.
Altri dati sui richiedenti di Giaveno: 212 hanno dichiarato la disoccupazione (il 20% di questi già beneficia di reddito di cittadinanza/Naspi o altro beneficio), mentre 165 sono nuclei in cui almeno un familiare ha un lavoro dipendente. Sono 49 le famiglie in cui vi è almeno un lavoratore autonomo, 43 in cui vi è almeno un pensionato. “Per 59 casi al momento, in base alle autodichiarazioni presentate, non è possibile effettuare una classificazione” aggiunge il sindaco.
Nel frattempo le associazioni che fanno parte del Banco Alimentare ossia Caritas, Croce Rossa, AMMP e Omega continuano con la distribuzione dei pacchi alimentari.
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.