A RIVALTA ENRICA TESIO E MAO CON “GLI ADULTI NON ESISTONO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA “BORGATE DAL VIVO”

RIVALTA DI TORINO – Nella serata di venerdì 10 luglio secondo appuntamento nella rassegna di “Borgate dal Vivo” alle ore 21 presso l’Arena del Monastero di Rivalta di Torino. “Gli adulti non esistono” con Enrica Tesio e Mao raccontano tra musica e parole quella strana forma di adolescenza di ritorno che è la quarantolescenza, il ritrovarsi grandi, ma non adulti fino in fondo. Non uno spettacolo ma quasi una seduta di autoanalisi collettiva.

Hai scoperto che la fata dei denti non esiste, Babbo Natale non esiste, il principe azzurro non esiste, forse non esiste nemmeno Dio, non esiste l’amicizia tra uomo e donna, non esiste il lieto fine, non esistono le donne che bevono tisane guardando fuori dalla finestra con i calzettoni e le gambe nude, la vita raccontata su instagram non esiste. Tutte queste cose le hai scoperte crescendo.

Ma, ora che sei grande, che cosa succederebbe se realizzassi che a non esistere sono gli adulti? Due amici (due genitori, forse amanti, forse vicini di casa), un uomo e una donna alla soglia dei quarant’anni, si interrogano su una fase della vita che il mondo chiama maturità e che invece si è rivelata essere una nuova adolescenza: una quarantolescenza.

Conduce il gioco Lei, una ragazza degli anni novanta, madre di due bambini, moglie separata, figlia sgangherata delle icone della sua giovinezza: portatrice di cocomeri dai tempi di Dirty Dancing, aspirante Amélie Poulain con il risultato di sembrare un’hamish lesbica, una che si è fatta insegnare l’amore da una prostituta e un puttaniere (film Pretty Woman docet), venuta su a massime di vita come “sii te stessa”, senza decidere mai quale delle sue personalità multiple scegliere.

Le fa da controcanto, voce e chitarra, Lui, che negli anni Novanta un’icona di Mtv lo è stato davvero, musicista stropicciato, padre, eterno fidanzato, cantastorie stralunato. Insieme parlano, recitano poesie, le suonano, ballano e mettono a nudo le loro paure e le loro speranze. Uomo-donna, passato-futuro, amore-disincanto, figli-genitori sono i campi su cui duettano Lei e Lui, ridendo di sé e della vita. Sapendo che, qualsiasi cosa sperassero per il proprio futuro, la vita è, è stata e sarà sempre, una lunga smentita.

Enrica Tesio, scrittrice e blogger torinese, ha due figli, due gatti e un mutuo. Laureata in Lettere con indirizzo cinematografico, fa la copy da quando aveva vent’anni. Nel 2015 ha pubblicato per Mondadori il romanzo “La verità, vi spiego, sull’amore” e nel 2017 per Bompiani il suo secondo romanzo “Dodici ricordi e un segreto”. Nel maggio 2019, con Giunti è uscito invece “Filastorta d’amore – rime fragili per donne resistenti”.

Mao, nome d’arte di Mauro Gurlino, cantautore, chitarrista, conduttore, attore, padre torinese, ha raggiunto la notorietà nazionale negli anni novanta nel ruolo di leader della band Mao e la Rivoluzione e per la sua co-conduzione insieme ad Andrea Pezzi del programma televisivo “Kitchen” su Mtv. È autore di due romanzi musicali, Meglio tardi che Mao (2011) e Olràit. Mao sogna Adriano Celentano e gliele canta (2013). Molti i dischi e le collaborazioni musicali realizzati nel corso della sua carriera.

Uno spettacolo di Produzioni Fuorivia con il coordinamento scenico di Paola Farinetti, disegno e luci di Andrea Violato e fonica di Giorgio Tedesco. Per maggiori informazioni scrivere un e-mail all’indirizzo info@borgatedalvivo.it oppure consultare la pagina web www.borgatedalvivo.it mentre per le prenotazioni visitare sempre il sito www.borgatedalvivo.it.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.