A SAUZE D’OULX LA GARA DI SCI D’EPOCA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SAUZE D’OULX – Tirate fuori i vecchi sci del bisnonno oppure del nonno per partecipare sabato 16 marzo alla 32ª edizione della Gara di sci d’epoca. Un balzo nel passato per scendere sulle nevi di oggi con gli attrezzi che fecero la storia di questo nobile sport invernale.

Attrezzi come quelli usati dai pionieri e dei campioni degli anni Trenta: da Leo Gasperl a Zeno Colò. Ma anche quelli relativamente più recenti del periodo della “Valanga azzurra” di Gustav Thoeni, Paolo De Chiesa e Piero Gros.

L’appuntamento è fissato alle ore 14 a Sauze d’Oulx nel comprensorio della Via Lattea, neve permettendo sulla pista Clotes dove si corre uno slalom con paletti rigorosamente in legno. La manifestazione è animata, come sin dalla sua prima edizione del 1992, dal collezionista di sci d’antan e giornalista Amedeo Macagno.

La collaborazione tecnica è dall’Associazione attrezzature e sci d’epoca e della Scuola di Sci Sauze Projet che hanno in uso il marchio depositato della gara. Due saranno le categorie: la prima per sci antichi (dai primi Novecento quelli con il “nasellino” in punta sino agli anni ’60). La seconda per sci a partire dal 1960 fino al 1975.

Per chi ne fosse sprovvisto l’organizzazione è in grado di fornire non solo gli scie gli scarponi, ma anche abbigliamento d’antan. Ci sarà la premiazione con rinfresco e proiezione di un filmato d’epoca su Sauze d’Oulx dalle ore 17 presso l’Ufficio Turistico in viale Genevris. Il costo dell’iscrizione è di cinque euro mentre per maggiori informazioni è possibile scrivere un e-mail a amedeomacagno@iol.it.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.