A TORINO E IN VALSUSA LE UNIVERSIADI 2025

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

La FISU (Federazione Internazionale Sport Universitario) sceglie Torino, la Valsusa e la Val Chisone per i Giochi Mondiali Universitari Invernali FISU 2025 (XXXII edizione dell’Universiade Invernale).

Si è tenuta oggi, sabato 15 maggio presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Torino Cavallerizza Reale, la cerimonia di assegnazione dei giochi. Da oggi si avrà tempo 90 giorni per la costituzione del Comitato Organizzatore, il reperimento delle necessarie coperture finanziarie che porteranno alla firma del contratto di attribuzione.  

Cuore pulsante dell’evento, che coinvolgerà nel gennaio del 2025 più di 3000 atleti in rappresentanza di cinquantacinque nazioni, è Torino, sede del CUS, mentre le gare si disputeranno nei comuni di Pinerolo, Pragelato, Torre Pellice e Bardonecchia, che organizzerà le gare di sci alpino, snowboard e freestyle femminili e maschili.

Per Torino, la Città Metropolitana e i comuni coinvolti, si tratta di un gradito ritorno a 18 anni dall’edizione del 2007, post Olimpiadi e Para-Olimpiadi Torino 2006, che va a premiare l’impegno profuso in questi anni in fase di candidatura da numerosi soggetti pubblici coinvolti a pieno titolo dall’intuizione di Riccardo D’Elico, presidente del Centro Sportivo Universitario Torinese, primo firmatario della candidatura, erede di Primo Nebiolo, inventore nel 1959 delle Universiadi estive.

“Siamo molto soddisfatti di questa assegnazione che vede coinvolta Bardonecchia come sede delle gare – ha dichiarato al termine dell’assegnazione un raggiante Francesco Avato, sindaco di Bardonecchia – Per noi ospitare le Universiadi Invernali è un motivo di orgoglio e va a confermare le nostre scelte che, pur senza trascurare la storia e le tradizioni del paese, sono protese al futuro con spirito fortemente innovativo, in sintonia con l’animo universitario e più in generale con il mondo dei giovani. Colgo l’occasione per ringraziare, nella persona di Riccardo D’Elicio, tutto il folto e qualificato gruppo di persone che hanno trasformato la candidatura in assegnazione. Ora rimaniamo in attesa che il Governo tenga fede ai suoi impegni finanziari e firmi entro metà agosto il contratto di adesione all’evento”.

La delegazione formata da Eric Saintrond (Segretario Generale FISU/CEO), Lorenzo Lentini (Comitato Esecutivo della FISU) e Milan Augustin (Direttore dei Giochi Mondiali Universitari Invernali FISU) ha incontrato le istituzioni accademiche, territoriali ed i parlamentari piemontesi.  

Sono intervenuti il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’Assessore allo Sport della Regione Piemonte e Presidente del Comitato Promotore Fabrizio Ricca, la Sindaca della Città di Torino Chiara Appendino, Il Presidente del CUSI (Centro Universitario Sportivo Italiano) Antonio Dima, il Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese Riccardo D’Elicio, il Rettore dell’Università degli Studi di Torino Stefano Geuna. I saluti iniziali hanno visto l’intervento in collegamento diretto del Sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali che ha sottolineato l’importanza di questo evento per il nostro paese, per lo sport italiano e per il rilancio a livello internazionale della città di Torino.

Queste le parole del Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese Riccardo D’Elicio: “Torino avrà l’onore di ospitare questa grande manifestazione nel 2025. Dopo due anni di duro lavoro mi sento in dovere di ringraziare la squadra CUS al completo. E’ un onore pensare di avere la possibilità di poter rivivere le emozioni dell’edizione 2007. Questo evento rilancerà il nostro territorio, Torino come città a forte vocazione universitaria. Un momento unico per lo sport universitario italiano”.

*IL PRESIDENTE DELLA REGIONE PIEMONTE ALBERTO CIRIO SULLE UNIVERSIADI 2025 ASSEGNATE A TORINO*

“Abbiamo lavorato per due anni aspettando questo momento e adesso siamo felicissimi di poterlo festeggiare, perché le Universiadi rappresentano un evento sportivo straordinario, ma anche una grande occasione per ricordare al mondo la bellezza del nostro territorio. Le Universiadi sono nate a Torino. Sono nate in Piemonte. E il Piemonte non vede l’ora di tornare a ospitarle”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.