A VAIE IL LABORATORIO DI FUNAMBOLISMO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA “BORGATE DAL VIVO”

VAIE – Poche figure come quella del funambolo riverberano con altrettanta chiarezza d’immagine nella mente delle persone; e poche figure uniscono in una sola parola un’idea quasi impensabile da mettere in pratica e, allo stesso tempo, una sensazione profonda, viscerale, radicata nelle sensazioni vitali di un’epoca incerta, in cui tutto pare in perenne ridiscussione, in cui non esiste la libertà di fare affidamento su certezze che, in qualunque momento, possono andare in frantumi. In cui, infine, molti sentono sotto i propri piedi solo un cavo sottile, e il rischio di cadere a ogni soffio di vento.

Andrea Loreni, funambolo e autore di Breve corso di funambolismo per chi cammina col vento. Sette passi per attraversare la vita (Mondadori, 2020), ribalta questo concetto con il suo lavoro e le sue parole: l’incertezza data dall’equilibrio sul filo teso è in realtà una prospettiva nuova che spalanca sotto i piedi un paesaggio mai visto. Per sperimentare in prima persona l’equilibrio, sul cavo e nella mente, Andrea Loreni porta in Val di Susa un
breve corso di funambolismo dal titolo “Sette passi sul cavo”. Lo organizza a Vaie, nel cuore della bassa Valsusa, spazio dalla conformazione geografica lunga e stretta, dove il vento soffia forte incanalato nel tunnel naturale tra i due versanti, il progetto Book Immersion, ideato da Revejo in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Valle Susa e l’Unione Montana Valle Susa e con il contributo della Regione Piemonte.

Sotto la sua guida, il pubblico potrà immergersi nelle parole del libro e partecipare a un laboratorio di filo teso per ripercorrere i “sette passi” di cui parla Loreni. Durante il laboratorio esperienziale, il cavo teso viene usato come strumento di esplorazione e consapevolezza. Con esercizi tratti dalla meditazione, dal funambolismo e dalla ginnastica Bothmer, viene allenata la postura psico-fisica del funambolo e vissuti i suoi riverberi interiori. Destrutturando le rigidità del corpo e della mente si può re-imparare a camminare e a relazionarsi con gli altri, con lo spazio che circonda e con il cammino individuale di ciascuno.

IL LIBRO

Per Andrea Loreni, il più famoso funambolo d’Italia, l’unico specializzato in traversate a grandi altezze, il cavo è stato un maestro di vita che gli ha regalato uno sguardo nuovo su molti aspetti dell’esistenza. In queste pagine Loreni prende per mano il lettore e lo accompagna sul cavo, condividendo con lui alcune delle lezioni che il funambolismo, insieme alla pratica Zen, gli ha insegnato. “Dove gli altri vedono due punti, tu traccia una linea”, “impara a stare scomodo”, “fai del vuoto il tuo punto d’appoggio”: un breve corso di funambolismo, anche esistenziale, per ritrovare l’equilibrio nelle complicate vite contemporanee.

Le parole di Andrea Loreni: “Questo libro è una guida per salire sul cavo, lasciarsi sospingere dal vento e guardare giù. Non mi aspetto che lo facciate realmente, non tutti almeno, ma confido che nelle mie parole ognuno di voi possa trovare degli spunti utili anche in altri contesti. Salire lassù significa soprattutto cambiare prospettiva e guardare le cose da un altro punto di vista, e questo è senza dubbio un principio di cui fare tesoro. Di più: il cavo vi aiuterà a capire che nella vita ogni punto di vista è unico, e vi insegnerà a essere ben consapevoli della vostra prospettiva attuale e del fatto che qualunque essa sia ce n’è sicuramente un’altra”.

ANDREA LORENI

Unico funambolo italiano specializzato in traversate a grandi altezze, Loreni ha camminato sopra l’acqua oppure immerso nel verde delle montagne, per il cinema e la televisione, in piano e in pendenza, in silenzio o accompagnato da suoni che hanno vibrato insieme alla corda. Ha percorso chilometri su un cavo teso nei cieli di numerose città all’estero e in Italia. Formatore e speaker per Università, banche, multinazionali e aziende, Andrea propone i laboratori teorici ed esperienziali sulla gestione del disequilibrio e del cambiamento, sull’accoglienza della paura e del rischio. Al link il portfolio completo (http://bit.ly/funambolo_portfolio).

CLAUDIA CONTI

Da più di vent’anni presente nel mondo dell’acrobatica aerea come artista e formatrice, sta completando attualmente la formazione per insegnanti di ginnastica Bothmer (formazione al movimento basata sulla sintonia tra la figura umana e le dimensioni dello spazio praticata principalmente nelle scuole Waldorf). Tecnico Salute e Fitness di Acrobatica Aerea riconosciuto dalla F.G.I.

Si ricorda che “Sette passi sul cavo”, laboratorio di funambolismo con Andrea Loreni, autore di “Breve corso di funambolismo per chi cammina col vento. Sette passi per attraversare la vita” si terrà nel pomeriggio di sabato 28 maggio alle ore 14 in piazza Del Priore a Vaie. In caso di maltempo l’evento si terrà nell’adiacente palestra comunale.

La partecipazione al laboratorio è gratuita (per un massimo di trenta iscritti), previa prenotazione sul sito www.borgatedalvivo.it/sette-passi-sul-cavo-con-andrea-loreni. Per maggiori informazioni scrivere una mail all’indirizzo info@borgatedalvivo.it oppure visitare il sito www.borgatedalvivo.it.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.