A VILLARFOCCHIARDO L’INCONTRO SULLA COSTRUZIONE DELLE ALPI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

 

 

di IVO BLANDINO

VILLARFOCCHIARDO – Sabato 1 aprile, con il patrocinio del Comune di Villarfocchiardo ed in collaborazione con la biblioteca Luigi Martoia e il Valsusa Filmfest, presso Cascina Roland è stato presentato al pubblico  il libro scritto dall’architetto Antonio De Rossi: “La costruzione delle Alpi, il Novecento ed il modernismo alpino (1917 ~ 2017)” -Ed. Donzelli.

Il grande affresco di Antonio De Rossi su “La costruzione delle Alpi”, iniziato con la pubblicazione del volume “Immagine e scenari del pittoresco ( 1773 ~ 1914)”, trova ora pieno compimento in questo nuovo volume, che è stato presentato sabato pomeriggio e che è dedicato al modernismo alpino di questi ultimi 100 anni di storia.

 

L’opera rappresenta un inedito sguardo sull’universo delle Alpi, indagato nel suo emergere come autonomo soggetto di storia, e inteso come l’insieme delle sue componenti materiali e simboliche, delle sue trasformazioni e rappresentazioni nel corso di un processo che dal Settecento giunge fino a oggi.

 

Roberto Canu e Antonio De Rossi

 

L’interessante incontro è stato introdotto dal presidente del Valsusa Filmfest, il dr. Roberto Canu, da una breve riflessione sul tempo  (che cos’è il tempo, come si misura, come calcoliamo il  tempo).

Interessante  e culturalmente istruttiva  la spiegazione che il professore del Politecnico di Torino ed autore del libro sulle Alpi, ha illustrato proiettando immagini sulle Alpi svizzere, francesi ed italiane che si possono trovare nel volume.

Tra le autorità presenti  alla presentazione, il sindaco di Villar Focchiardo Emilio Chiaberto  ed il direttore del Museo Diocesano di Arte Sacra di Susa,  don Gian Luca Popolla.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.