AD ALMESE LA NUOVA ASSOCIAZIONE LIBERAMENTE: LABORATORI PER BAMBINI E RAGAZZI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

ALMESE – Si è svolta sabato 1º ottobre l’inaugurazione della nuova sede dell’Associazione LiberAmente ad Almese in via San Sebastiano 6 presso la Consulta Giovani. Un’occasione per presentare il nuovo direttivo e le nuove attività e per condividere una merenda con i prodotti del nostro territorio grazie alla generosità dei produttori del mercatino del sabato di Almese, della panetteria Badellino e della pasticceria Pasticciamo.

Insieme ad un gruppo di ragazze e ragazzi e ai loro genitori, al presidente della Consulta Adrian Mihai e all’Assessore alla Cultura Sara Gamba, la vice presidente di LiberAmente Chiara Gualini ha brevemente introdotto il pomeriggio. Un discorso incentrato sulla continuità con l’esperienza associativa cominciata ad Avigliana, sulla centralità delle bambine e dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi che sono i veri protagonisti e attori delle attività e dei laboratori. Autenticità ed apertura sono le parole chiave che vorrebbero fare di LiberAmente una nuova realtà associativa all’interno del contesto di Almese, ma mantenendo ed ampliando la rete sul territorio valsusino. Oltre alla presidente Consuelo Giovazzini e alla vice presidente Chiara Gualini fanno parte del nuovo direttivo Sergio Bongiovanni con il ruolo di segretario e tesoriere, Prisco Tortora e Wolly Coppola con il ruolo di consiglieri.

“L’Amministrazione Comunale vuole investire sulla fascia di popolazione più giovane” ha dichiarato nel suo intervento l’Assessore Gamba. “Abbiamo lavorato per avere uno spazio accessibile ai ragazzi che, con l’avvento di LiberAmente, si arricchisce di una realtà in più che può favorire l’aggregazione e lo scambio, in un luogo accogliente e gestito direttamente dai ragazzi stessi”.

Come ha illustrato il presidente della Consulta Giovani di Almese, Adrian Mihai, “la consulta nasce due anni fa, come emanazione del Consiglio comunale di Almese, per gestire questo locale e farlo diventare un luogo dove i ragazzi siano essi stessi responsabili e soprattutto protagonisti”.

Su questa linea LiberAmente comincia il suo nuovo cammino almesino proponendo, a partire dal mese di ottobre, quattro laboratori declinati su varie fasce d’età che si concluderanno a giugno del prossimo anno. A questi, si aggiungeranno via via esperienze più brevi oppure microlaboratori che verranno promossi durante l’anno gestiti direttamente dai soci o anche da esterni che vogliono proporre le loro attività in sintonia con i valori dell’associazione stessa. In dettaglio le proposte che sono state lanciate.

“Artenglish Kids” ossia il laboratorio di inglese per bambini e bambine dai 7 ai 10 anni e la sua versione per ragazze e ragazzi dagli 11 ai 13 anni dal titolo “Artenglish Teen” che si svolgeranno rispettivamente martedì 11 ottobre dalle ore 16.30 alle 17.30 e giovedì 13 ottobre dalle ore 17 fino alle 18. Questo laboratorio che coniuga l’apprendimento della lingua inglese con il teatro e con la musica sarà tenuto da Prisco Tortora. Attraverso l’utilizzo di semplici tecniche teatrali, la messa in atto di piccole performance, tra le quali. il canto, la pittura e la danza, si mira a contribuire allo sviluppo delle abilità intrinseche, non solo linguistiche, del bambino/a o del ragazzo/a, e le sue naturali capacità di integrarsi e interagire pacificamente con il gruppo.

La proposta prosegue con “Perché? – Laboratorio di Filosofia per bambine e bambini curiose/i” per 8-11 anni che comincerà lunedì 10 ottobre dalle ore 16.45 alle 17.45 e la sua versione per ragazze e ragazzi di 11-14 anni a partire da venerdì 14 dalle ore 16.45 fino alle 18. I laboratori di filosofia sono proposti e gestiti da Consuelo Giovazzini: “Ci interrogheremo su diversi temi: fenomeni naturali, essere umano, linguaggio e ragionamento giocando e conoscendo alcuni/e grandi pensatori/trici dal mondo presocratico ad oggi”.

Dall’esperienza nata dal laboratorio di filosofia nasce “Pensieri ed emozioni in movimento – Il teatro e la filosofia si incontrano sul palco” ossia un laboratorio che unisce il teatro e filosofia dedicato alle ragazze e ai ragazzi dai 15 ai 18 anni che si svolgerà, grazie al Patrocinio del Comune di Almese, presso il Teatro Magnetto di via Avigliana a partire da mercoledì 12
ottobre dalle ore 17 fino alle 18.

Infine, grazie alla collaborazione con “Il sorriso educante” ed “Ambarabaciccicoccò”, ritorna “Il viaggio di Alice”, un cerchio per ragazze dagli 11 ai 18 anni. Un viaggio alla scoperta del proprio io, del proprio sentire, dei propri desideri, mettendo al centro la libertà di essere se stesse e senza giudizio.

Tutti i laboratori hanno cadenza settimanale, mentre il cerchio “Il viaggio di Alice” sarà quindicinale. Per maggiori informazioni più dettagliate e per le adesioni contattare il numero 388-4497857 (su Whatsapp), per e-mail scrivendo all’indirizzo liberamenteaps@proton.me oppure telefonicamente al numero 353-4359918.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.