AD ALMESE UNA RICCA STAGIONE TEATRALE: DAI COMICI DI ZELIG E COLORADO, FINO AI RAGAZZI DI FABULA RASA. TUTTO IL PROGRAMMA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Sabato 8 novembre si parte con il primo appuntamento della nuova stagione artistica all’Auditorium Magnetto di Almese. Direttamente da Zelig arriva Paolo Migone con il suo spettacolo “Completamente Spettinato”.

A seguire un ricco cartellone di eventi che porterà la rassegna alla sua conclusione a maggio 2015. Organizzata dal Comune di Almese – Assessorato alla Cultura in collaborazione con la fondazione Piemonte Spettacoli dal vivo, la rassegna “CamaLeOntikA” si pone come primo obiettivo quello di avere una compagnia residente per il Teatro Magnetto: Fabula Rasa Associazione Onlus diventa “Bottega teatrale” per dare all’auditorium almesino una veste nuova.

Fabula, nata come Compagnia di teatro dedicato principalmente ai bambini (di ogni età), nel corso del tempo ha focalizzato l’attenzione sul fronte sensibile delle diversità, con il progetto Teatro Senza Confini che, dal 1999, testimonia la capacità di costruire un sogno e di integrarlo sul territorio. Oggi Fabula Rasa si avvale della collaborazione di un gruppo di artisti provenienti da diverse realtà e animati dallo stesso spirito inquieto e mutante.

La proposta è molto ricca: si va dal cabaret ospitando artisti provenienti da Zelig e Colorado passando per il teatro civile, la musica, gli spettacoli per bambini, la danza, i laboratori. Un esperienza davvero coinvolgente e nuova per il nostro territorio. Un’occasione unica per dare vita ad uno bello spazio teatrale – qual è l’Auditorium Magnetto – che finalmente può vantare un cartellone artistico oltre che ad ospitare ormai per il secondo anno il cineforum organizzato dal Club 35 mm ogni venerdì.

image

“Una bella prova, ma anche un dono e lo vogliamo condividere con il territorio, mettendo a disposizione i nostri colori mutanti, perché Cultura è nutrimento per la Comunità e la Comunità può riconoscersi in un progetto culturale abilmente diverso e sensibile. L’Arte è un bene comune e il Teatro è uno dei suoi vettori più preziosi, insieme possiamo sostenerlo!” ha dichiarato Beppe Gromi il direttore artistico della rassegna.

“Grazie al contributo della Fondazione Piemonte Spettacoli dal Vivo abbiamo potuto realizzare un cartellone di tutto rispetto” ha proseguito l’assessore Cerrato, “per Almese è l’occasione di avere una rassegna teatrale non convenzionale dove i diversi generi e tipologie di spettacoli dal vivo si mescolano.

Si tratta di una rassegna per tutti i gusti, rivolta non solo agli adulti, ma anche a ragazzi e bambini. Sono infatti previsti spettacoli e letture a loro dedicati presso il teatrino della Casa di riposo di via Romana. È una rassegna che cerca di far partecipare, emozionare e coinvolgere i cittadini: Il teatro diventa occasione di intrattenimento, ma anche di confronto e coinvolgimento”.

Per acquistare il singolo biglietto o l’abbonamento in prevendita è possibile inviare una e-mail a: movavigliana@gmail.com o a fabulamail@gmail.com indicando NOME E COGNOME, n° di biglietti (o abbonamenti) complessivi da riservare e i propri riferimenti e-mail e telefono cellulare per la consegna.

Per gli abbonamenti è necessario indicare la tipologia scelta e quali spettacoli si desidera inserire. I costi del singolo biglietto per gli eventi del sabato sono di € 8 per l’intero e € 4 il ridotto; la domenica € 5 l’intero e € 3 il ridotto. Abbonamento 11 spettacoli a scelta € 60 intero e € 30 il ridotto; 6 spettacoli a scelta € 30 intero e € 15 il ridotto. Il biglietto ridotto è riservato agli over 65 e agli under 12. E’ possibile acquistare i singoli biglietti presso l’Auditorium la sera stessa dello spettacolo.

Per informazioni: fabulamail@gmail.com oppure cultura@comune.almese.to.it

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.