AD AVIGLIANA I BUONI SPESA PER LE FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALL’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI AVIGLIANA

AVIGLIANA – Il Comune di Avigliana ha ricevuto un fondo di oltre 66.000 euro per misure urgenti di solidarietà alimentare, come previsto dal Decreto Ristori-ter del 23 novembre. Come lo scorso aprile, il Comune di Avigliana erogherà buoni spesa ai nuclei famigliari individuati dal consorzio socio-assistenziale Conisa Valle di Susa. Le domande ricevute saranno valutate dagli operatori del consorzio che provvederà a inviare l’elenco degli aventi diritto all’Amministrazione comunale.

I nuclei familiari che riceveranno il buono spesa saranno quindi contattati direttamente dagli uffici comunali per le indicazioni sul ritiro. I buoni non sono monetizzabili e possono essere utilizzati per generi alimentari, beni di prima necessità e medicinali. Sono esclusi alcolici e tabacchi.

“La formula ormai collaudata – afferma la Vice Sindaco Paola Babbini – ci permette di coinvolgere anche il commercio di vicinato attraverso uno strumento che gli operatori già conoscono. Nei prossimi giorni saranno contattati gli esercizi commerciali che potranno aderire all’iniziativa e che sono quelli che vendono generi alimentari, inclusi i supermercati, farmacie e para-farmacie. L’adesione è totalmente gratuita. Anche in questa fase abbiamo scelto di avvalerci del supporto di Confesercenti per ricevere e formalizzare le adesioni e gestire i successivi rimborsi”.

“Grazie al lavoro di squadra – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali Enrico Tavan – tra le assistenti sociali del Conisa Valle di Susa e l’Ufficio Politiche Sociali del Comune siamo riusciti questa primavera a rispondere alle esigenze alimentari di 330 famiglie aviglianesi. Siamo consapevoli che i problemi economici sono molti e infatti in questi mesi abbiamo messo in campo interventi di aiuto per non lasciare nessuno indietro. Con questo ulteriore bando per i buoni alimentari confermiamo la sinergia tra il servizio sociale di valle e il Comune e siamo pronti a ulteriori interventi puntuali per i cittadini che ne avranno bisogno, consapevoli che le difficoltà economiche continueranno anche durante il 2021”.

Di seguito ricordiamo le modalità per richiedere inviare le domande:

QUANDO

Le richieste per il buono spesa emergenza alimentare si possono presentare entro e non oltre il 10 gennaio 2021.

COME

Compila e scarica l’autocertificazione inviandola successivamente all’indirizzo mail avigliana@ruparpiemonte.it. In alternativa il modulo può essere consegnato a mano anche presso l’Ufficio Segreteria oppure l’Ufficio Cultura.

Il modulo cartaceo può essere anche ritirato nelle seguenti sedi:

Ufficio Segreteria (Municipio) – Piazza Conte Rosso (lunedì, martedì, giovedì e venerdì 8.30-12.15, mercoledì 8.30-12.15 e 14.30-18.15).

Ufficio Cultura (Centro La Fabrica) – Via IV Novembre (lunedì e mercoledì 8.30-10.30 e 14-16 ed infine martedì, giovedì e venerdì 8.30-12.30).

Ufficio Polizia Locale – Piazza del Popolo (lunedì 9-12, mercoledì 13.30-18.45, giovedì 8.30–12 e venerdì 13.30–18.45).

Si ricorda che la consegna dei buoni avverrà soltanto su appuntamento. Gli interessati saranno contattati per concordare giorno e ora del ritiro. Le richieste saranno valutate dalle assistenti sociali del Conisa Valle Susa.

DOVE USARLI

Al momento della consegna dei buoni sarà fornito l’elenco degli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa comunale, disponibile anche sul sito ufficiale del Comune di Avigliana.

INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni oppure aiuto nella compilazione si può contattare il Conisa ai numeri telefonici 011-9311225 e 334-3610938 (dalle ore 8.30 alle 16.30 dal lunedì al venerdì) oppure il Comune di Avigliana al numero telefonico 335-1404165.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Buoni pasto per chi ha la faccia tosta di mendicare che non ha niente… Ma per favore!!! Intanto chi è in difficoltà economica e possiede qualcosa aumentate pure l’imu ecc ecc….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.