AD AVIGLIANA I TAMPONI PIT STOP: ECCO IL TENDONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
di LEONORA LANZEROTI (post su Facebook)
AVIGLIANA – “Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore”. Nei momenti di difficoltà i volontari fanno la differenza. A nome del gruppo Cure Domiciliari di Avigliana e della Casa della Salute intendiamo ringraziare i volontari del forum di Protezione Civile Valsangone, per la disponibilità dimostrataci.
Di fronte ad una richiesta di aiuto, in pochissime ore, una squadra di “amici” appartenenti a questa Associazione, in collaborazione con i Volontari della Protezione Civile di Avigliana, sono intervenuti montando una tenda presso la quale si svolgeranno i tamponi Covid in regime di Pit Stop presso il Polo Sanitario di Avigliana.
Nella stagione estiva il Comune di Avigliana ci aveva aiutati con un gazebo aperto che con l’arrivo dell’inverno non era più idoneo ad ospitare un’attività giornaliera o i nostri operatori sarebbero rimasti esposti alle intemperie e al freddo per diverse ore.
Era necessario trovare un’altra soluzione in tempi brevissimi è bastata una telefonata e…. Grazie quindi a nome di tutti gli operatori che questo intervento potranno lavorare in condizioni accettabili in un momento di grande difficoltà e pressione.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Bravissimi, efficienti con grande senso della concretezza per questi volontari della Protezione civile della valsangone. Grazie del lavoro svolto!
    Purtroppo si evidenzia anche in questa fase la fallimentare gestione della asl to3 che non riesce ad allestire condizioni minime per far lavorare i propri operatori in condizioni dignitose ed offrire efficienti e decorosi servizi. I luminari pensavano forse che in Piemonte nn arrivasse l’inverno e si potesse continuare a lavorare all’aperto?
    I sindacati che si occupano della salubrità dei luoghi di lavoro, non si sono accorti della criticità in cui lavoravano questi operatori?
    Forse anche loro sono fallimentari…

  2. A pochi passi un ospedale vero con reparti, camere, sale operatorie, bagni ecc. ecc. Chiuso e smantellato per volere di assessori regionali alla sanità incapaci di tener i conti in ordine, salvo però buttar i soldi per aerei da caccia e inutili grattacieli per i propri leccapiedi !
    Ora, come a Rivoli , si tengono gli ex ospedali vuoti o semi-utilizzati e si mandano i pazienti nelle tendopoli.
    continuate così e siete sulla strada giusta per una rivolta popolare.

    • Speriamo che non si arrivi ad una rivolta popolare, anche perchè tanto, come dice il principio popolare, gli str… stanno sempre a galla.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.