AGGIORNAMENTO METEO: IN ARRIVO NEVE E PIOGGIA, ATTENZIONE AL GELICIDIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

A CURA DI METEO VALLE DI SUSA

AGGIORNAMENTO PREVISIONI: come annunciato già nel bollettino emesso giovedì, una nuova colata di aria artica è giunta sulle nostre zone, facendo scendere i termometri fino a valori inferiori ai -15 °C a 2500 metri mentre al piano il freddo è per ora mascherato dal foehn. Nelle prossime ore, la cessazione del foehn permetterà al freddo di sedimentarsi al suolo e anche sul fondovalle e la pianura le temperature scenderanno abbondantemente sotto lo zero nella notte. Ma il colpo di scena arriverà da domani: infatti, una saccatura atlantica ricolma di aria fredda affonderà sulla Spagna determinando la risalita di impetuose correnti molto umide e molto miti dai quadranti meridionali verso l’Italia causando un serio guasto del tempo su mezzo paese per almeno due giorni. Il grado di interessamento delle nostre zone nei fenomeni è mediato dalle Alpi, che sbarreranno parte dell’umidità proveniente da sud-ovest. In ogni caso, tutte le zone confinali, ma anche l’alta valle e la media valle riceveranno buoni quantitativi di precipitazioni fra domenica e lunedì. Anche il fondovalle e la pianura adiacente riceveranno precipitazioni, ma via via meno intense mano a mano che si procederà verso est.

NEVE? Stimare la quota neve in questo evento è un bel grattacapo per i meteorologi: infatti, la presenza di uno spesso cuscino freddo al suolo, garantirà precipitazioni nevose fino al suolo, tuttavia le correnti in quota saranno davvero molto miti e esiste il rischio che si inseriscano strati di aria con temperature superiori a 0 °C tra i 1200 e i 1800 metri di quota, determinando situazioni di gelicidio, cioè pioggia che congela a contatto col suolo, alle quote più basse. Nel corso di lunedì, l’aria mite dovrebbe comunque vincere e portare la pioggia ovunque in pianura, confinando la neve alle zone montuose.

RIASSUMENDO: domenica mattina ancora sole, ma nubi in rapido aumento a partire da ovest con precipitazioni in graduale estensione nel corso della giornata dall’alta valle fino alla pianura entro il tardo pomeriggio. Intensità da moderata a forte tra zone confinali e alta valle, da debole a moderata altrove con valori discontinui nelle zone più orientali.

In serata attenuazione dei fenomeni, che riprenderanno con maggior vigore nella notte/mattina di lunedì e proseguiranno fino alla serata di lunedì, sempre più intensi nelle zone vallive e meno intense e più discontinue sulle pianure. Neve inizialmente fino in pianura ma possibile comunque già la presenza di zone con gelicidio, tutto dipenderà da quanto l’aria calda riuscirà ad inserirsi nei medi strati dell’atmosfera.

Nella serata di domenica probabile passaggio a neve ovunque in pianura ma non è escluso che la pioggia o il gelicidio prendano il sopravvento in alta valle (soprattutto nelle zone più prossime al confine) al di sotto dei 1500 metri. Nel corso di lunedì la pioggia prenderà gradualmente il posto della neve ovunque al di sotto dei 1200 metri seppur persisteranno qua e là sacche di aria fredda che potrebbero far proseguire la nevicata anche più in basso o causare pericolosi fenomeni di pioggia congelantesi. Non è da escludere anche la presenza di zone più miti con piogge fin sui 1800/1900 metri, specie nelle zone più prossime ai valichi di confine con la Francia.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.