ALLA SACRA DI SAN MICHELE LA MUSICA “CURATIVA” DI EMILIANO TOSO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ELISA BOLLEA

CHIUSA SAN MICHELE – Si poteva prevedere che fosse una serata speciale quella di sabato 16 giugno alla Sacra di San Michele che ha ospitato per la prima volta un concerto di Translational Music.

La magia del luogo e della musica a 432 Hz di Emiliano Toso hanno creato un’alchimia unica che ha attratto lo stupore di persone arrivate da ogni parte d’Italia fin dalle prime ore del pomeriggio.

Al concerto era presente con la sua famiglia anche il prof. Carlo Ventura, cardiologo e docente all’Università di Bologna, che ha registrato per la prima volta il suono di una cellula e con il suo gruppo di ricerca sta conducendo studi altamente innovativi sugli effetti del suono e della musica a livello molecolare e cellulare.

Emiliano Toso ha suonato i brani del suo ultimo album “La Danza della Vita” accompagnato dalla inseparabile violoncellista Lorena Borsetti, ha reinterpretato alcuni brani tratti da Translational Music e Wingprinting e infine ha voluto regalare al pubblico il nuovo brano “Abbracci”, durante il quale i presenti hanno potuto sperimentare come con questo semplice gesto è possibile rigenerarsi e cambiare la biochimica di tutto il corpo. Al termine del concerto il pubblico ha potuto anche usufruire di una vista guidata alla Sacra.

La musica è un potente strumento in grado di creare nel nostro corpo una serie di effetti molto importanti e ormai riconosciuti a livello scientifico.

Sia a livello fisico (pressione, respirazione, sudorazione, battito cardiaco) che emozionale (per lavorare sull’ansia, lo stress, a paura) esistono ormai numerose pubblicazioni sulle più importanti riviste internazionali che giustificano perché si sia sviluppato così tanto interesse per la musica che lavora sulla nostra salute e viene sempre più integrata con la medicina, la chirurgia, la gravidanza, l’insegnamento scolastico oltre che nelle discipline più olistiche quali yoga, massaggi e centri di benessere.

Emiliano Toso, PhD all’Università di Scienze Biologiche di Torino, ha unito sue grandi passioni, biologia e musica, per creare composizioni che vengono utilizzate da scuole, ospedali e scienziati di tutto il mondo per aumentare la salute, il benessere e la creatività abbassando gli effetti dannosi dello stress.

Il tour La Danza della Vita proseguirà ora sul Lago di Garda, al Forte di Bard (Aosta) e poi in Austria, Canada, Liguria e Umbria.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Io penso che questi “concerti” di Emiliano Toso sono stupendi, mi dispiace tanto di non essere presente, non dico a tutti, mi piacerebbe ascoltarli di più perché in effetti rinfrancano, guariscono. Non c’è altra musica migliore di questa.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.