ALLERTA METEO IN VAL SUSA: PREVISTE FORTI PIOGGE DA MARTEDÌ FINO A SABATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

a cura di METEO VALLE SUSA

La situazione che va delineandosi per la prossima settimana non è purtroppo rosea: carte come quella allegata a questo articolo è di quelle che nessuno di noi vorrebbe vedere: una forte depressione che entra nel Mediterraneo e si isola, evolvendo in minimo chiuso, rimanendo incastrata fra l’alta pressione delle Azzorre ad ovest e un’alta pressione di blocco ad est. Ecco dunque che la bassa pressione non trova sfogo ad est e sprofonda verso sud andando a pescare aria molto calda di matrice Sahariana, “sbattendola” contro le Alpi del Nord-Ovest, dove essa arriva carica di umidità dopo aver viaggiato per migliaia di chilometri sul mare.

Già, gli anticicloni, molto amati quando portano il bel tempo ma tanto odiati in questi casi, essi infatti sono troppo spesso invadenti nella stagione autunnale: infatti, se le depressioni, per quanto intense, fossero libere di scorrere da ovest verso est transiterebbero, scaricherebbero il loro carico di pioggia (o neve) e poi lascerebbero spazio ad un miglioramento nell’arco di 24 ore.

QUALE SARÀ QUINDI L’EVOLUZIONE?

Dopo un week-end da discreto a buono, il tempo inizierà a peggiorare lunedì, quando l’attivazione di forti correnti di scirocco genererà i primi forti temporali sulla Liguria, dove saranno nuovamente possibili situazioni di criticità.

Sulle nostre zone prime piogge nel corso di lunedì, ma la fase clou del peggioramento inizierà da martedì, quando le correnti si disporranno dai quadranti sud-orientali e spireranno impetuose accumulando grandi quantità di umidità sulle nostre zone, ed in generale sul Nord-ovest: in questo contesto, si potrebbero avere piogge intense e persistenti con la situazione probabilmente bloccata fino a tutto mercoledì.

Poi possibili pause asciutte, o comunque con pioggia meno intensa ma, se gli aggiornamenti confermeranno quanto detto fino ad ora, si avranno ulteriori occasioni per piogge fino a tutto Sabato, a causa del permanere del minimo di pressione a spasso per il Mediterraneo.

QUANTA PIOGGIA CADRÀ?

Molto difficile dirlo ora, anche perché l’esatta collocazione dei fenomeni più intensi dipenderà dall’esatta collocazione del minimo e dall’esatta disposizione delle correnti. Inutile negare però che si tratterà di accumuli ingenti che, secondo le emissioni modellistiche in mio possesso, potrebbero agevolmente raggiungere i 100-150mm/24h e i 150-200mm in 48-72h.

Si tratta ovviamente SOLO di STIME basate sugli attuali aggiornamenti. I prossimi aggiornamenti si spera limino i quantitativi previsti, basterebbe infatti un diverso posizionamento del minimo o semplicemente una sua evoluzione più rapida per ridurre il carico precipitativo e/o la sua durata, fatto che scongiurerebbe problemi e ridurrebbe il tutto ad una fase di maltempo rientrante nei canoni della normalità autunnale delle nostre zone.

È NECESSARIO ALLARMARSI?

Al momento no! Nonostante sia abbastanza scontato che la configurazione barica generale venga confermata nei prossimi aggiornamenti, mancano ancora 4-5 giorni all’evento e vi è ancora ampio margine affinché gli accumuli e/o la durata dell’evento vengano ridotti. Inoltre, l’attuale assenza di neve in quota e il basso livello dei fiumi garantisce ampi margini prima che si verifichi una situazione alluvionale.

IMPORTANTE sarà anche la QUOTA NEVE: in una fase iniziale la neve potrebbe cadere fino anche a 1500mt, tuttavia a partire da Mercoledì, se il flusso sciroccale si mantenesse intenso, la quota potrebbe risalire fino oltre i 2000/2500mt. In ogni caso è fondamentale STARE ALLERTA, nella speranza, ovviamente, che tutto possa invece rientrare nei canoni della normalità.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.