ALMESE, CONDOVE, VILLAR DORA E RUBIANA: ARRIVA LA MENSA A KM ZERO / OGGI SI CHIUDE IL BANDO PER I PASTI ALLE SCUOLE E AI DIPENDENTI COMUNALI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

Termina oggi il bando per il servizio di refezione della mensa scolastica della Scuola dell’Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di Primo Grado e Servizi Aggiuntivi per gli anni scolastici 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019 presso i Comuni di Almese, Rubiana, Villar Dora e Condove.​

Nello specifico l’appalto ha per oggetto la preparazione, il confezionamento, il trasporto, la consegna e la distribuzione di pasti caldi giornalieri ivi compresa l’acqua per:

– la refezione scolastica delle Scuole dell’infanzia situate nei Comuni di Condove, Rubiana e Villar Dora;

– la refezione scolastica delle Scuole primarie situate nei Comuni di Almese, Condove, Rubiana e Villar Dora;

– la refezione scolastica delle Scuole Secondarie di Primo Grado situate nei Comuni di Almese e Condove;

– la refezione del Centro estivo piccolissimi della scuola dell’infanzia (mese di luglio di ciascun anno) del Comune di Villar Dora;

– i pasti per gli insegnanti;

– i pasti per i dipendenti comunali dei tre comuni: per Almese presso la Scuola Primaria di Almese, per Rubiana e Villar Dora presso i rispettivi palazzi municipali;

– i pasti domiciliari presso i rispettivi palazzi municipali o altra destinazione all’uopo fornita;

– la fornitura dei cestini freddi in occasione di gite scolastiche o altre situazioni richieste dalle Amministrazioni Comunali;

– presso i refettori scolastici: le operazioni di predisposizione e di preparazione dei tavoli per i pasti, lo scodellamento e la distribuzione dei pasti, il servizio in tavola, la pulizia ed il riordino dei tavoli dopo i pasti, la pulizia e sanificazione dei refettori e dei locali annessi, il ritiro dei contenitori impiegati per il trasporto dei pasti ed il conferimento dei rifiuti negli appositi punti di raccolta. Le operazioni di pulizia dovranno essere effettuate con personale messo a disposizione dalla Ditta appaltatrice per tutti i giorni della settimana dal lunedì al venerdì, con prodotti di pulizia a carico della Ditta.

Viene inoltre richiesta l’automazione degli ordini dei pasti e dei pagamenti dei buoni pasto con relativo incasso diretto da parte della ditta aggiudicataria. 

“Novità di quest’anno oltre ai Comuni di Almese, Rubiana e Villar Dora partecipa anche Condove che si è rispecchiato nella volontà di preparare un bando il più possibile vicino ad una mensa fresca a km 0– afferma l’Assessore alla Cultura Rachele Cerrato -. Si è scelto di assegnare gran parte del punteggio considerando la qualità del servizio, oltre naturalmente all’offerta economica. Inoltre abbiamo ritenuto importante valutare la riduzione degli imballi, degli sprechi di cibo e dei rifiuti. Il materiale impiegato dall’azienda fornitrice del servizio non dovrà essere usa e getta, dovranno essere inoltre impiegati prodotti di origine italiana, come ad esempio l’olio d’oliva, vietato l’olio di palma. Più saranno utilizzati prodotti da filiera corta, maggiore sarà il punteggio. A fare la differenza sarà anche l’assunzione da parte della ditta fornitrice di personale residente nei comuni iscritti al CPI di Susa, nonché l’utilizzo di mezzi più ecologici per il trasporto e la disponibilità ad aprire un centro di cottura presso uno dei comuni riguardanti l’appalto. Ricordo infine che nel bando abbiamo voluto inserire la possibilità di riutilizzo del cibo avanzato. Per quanto riguarda le tariffe sono diverse a seconda dell’ordine di scuola, ad esempio per la scuola dell’infanzia saranno minori perché più piccole le porzioni. Il bando è stato pensato per fornire agli studenti un servizio mensa completo, con prodotti genuini del territorio, evitando gli sprechi e soprattutto nel rispetto dell’ecologia.”

 

“Dare ai nostri ragazzi una corretta e sana alimentazione è tra le nostre priorità – afferma il Sindaco Ombretta Bertolo -. Per questo insieme ai Comuni coinvolti abbiamo realizzato un bando per fornire un servizio mensa adeguato, basato sulla sostenibilità dell’enogastronomia locale e sulla diminuzione di sprechi e rifiuti per favorire prodotti genuini e della filiera corta. Grazie al bando intendiamo inoltre dare maggiore spazio alle aziende locali che investono nell’ecologia e nel riutilizzo dei materiali. La ditta fornitrice dovrà rispondere ad alcuni canoni che per noi sono fondamentali. Gli istituti disporranno così di un servizio mensa che siamo sicuri sarà gradito dagli studenti e soddisferà i genitori per l’alta qualità”

Per partecipare al bando: www.comune.almese.to.it

Per maggiori informazioni: Ufficio Cultura tel. 0119350201; mail cultura@comune.almese.to.it

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.