ALMESE E IL MISTERO DEL TENDONE MONTATO E RISMONTATO IN PIAZZA / L’OPPOSIZIONE: “PAGANO I CITTADINI” / IL SINDACO: “POLEMICHE INUTILI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


di MARIO RAIMONDO

ALMESE – A qualcuno è sembrato come il gioco delle tre o quattro carte: prima non c’era, poi è fugacemente apparso, subito è stato smontato ed ora riprende…telo. Stiamo parlando della tensostruttura di Piazza Martiri della Libertà, attorno alla quale fioccano le polemiche e, sopratutto sui social, si parla apertamente di dilettantismo e spreco di risorse da parte dell’Amministrazione Comunale. Il gruppo di minoranza “Aria Nuova Almese” attacca: “L’amministrazione smonta la struttura esistente in piazza, appena montata, probabilmente per meglio ancorarla al suolo… demolendo in parte il porfido esistente…. si ss… fare e disfare… é tutto un lavorare… tanto pagano sempre i cittadini”.


Il sindaco Bertolo replica alle critiche: “Credo si tratti di polemiche inutili e pretestuose quelle sorte attorno alla tensostruttura di Piazza Martiri. Quello che è accaduto è semplicemente che la ditta che ce l’ha consegnato ce lo anche montato, insieme a qualcuno dei nostri operai, per farci vedere come si fa, visto che è una bella struttura fatta su misura per il palco del Comune; ma era ovvio per tutti (almeno per chi non vuole criticare a prescindere, ma ha gli occhi per vedere e la testa per ragionare) che era provvisorio visto che i piantoni della struttura palesemente riportano i fori per il fissaggio a terra. Adesso che gli operai hanno il tempo per farlo, perchè prima abbiamo avuto altre cose da finire, stiamo facendo il lavoro per il definitivo ancoraggio. Tutto qui…Coloro che fanno polemiche lo fanno ‘a vuoto’ perchè non hanno nulla a cui attaccarsi se non l’inventarsi casi che non esistono…Mi spiace per loro perchè questo astio li fa vivere male senza motivo…Il lavoro in corso deve essere fatto entro il 2 Luglio perchè c’è la prima manifestazione dell’estate ed in quella data lo inaugureremo. I plinti di ancoraggio sotterranei saranno una struttura definitiva su cui si monterà la copertura del palco (e il palco) a giugno, per toglierla a fine settembre, ed avere così la possibilità di essere al coperto per ogni manifestazione senza avere la paura di dover far saltare concerti o serate perchè magari piove un po’. Sicuramente – conclude il sindaco – il fatto di avere una struttura così, montata tutta l’estate in Piazza, sarà anche da stimolo per fare iniziative in più e riportare la Piazza ad essere sempre più un luogo di incontro tra le persone di Almese”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.